Il prigioniero coreano di Kim Ki-duk - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che School of Rock è il film da salvare oggi in TV.
Su Paramount Channel alle ore 14:00.

Il decennio della guerra in Vietnam, degli hippie e della contestazione. Mentre è in sala C'era una volta... a Hollywood di Quentin Tarantino, ambientato nel 1969, riproponiamo questa panoramica di Roberto Manassero, pubblicata in occasione dell'uscita di American Pastoral e Crisis in Six Scenes .

Il lardo sì, l'hamburger no. Una storia sulla satira e su Facebook, raccontata da Tommaso Labranca.

Uno dei film di #Venezia76 più amati dalla redazione di Film Tv è stato L'ufficiale e la spia di Roman Polanski. E a proposito di torto o ragione, ne recuperiamo un altro dello stesso regista, con la locandina di Ilaria Feole.

Arriva in sala Burning - L'amore brucia di Lee Chang-dong, per noi uno dei migliori film dell'edizione 2018 del Festival di Cannes. Nella sua recensione Pier Maria Bocchi lo accosta a Bong Joon-ho e a Park Chan-wook, di cui vi riproponiamo questo film invisibile realizzato insieme al fratello.

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
8853
servizi
3251
cineteca
2901
opinionisti
1987
locandine
1044
serialminds
855
scanners
494
Recensione pubblicata su FilmTv 15/2018

Il prigioniero coreano


Regia di Kim Ki-duk

Sui rapporti fra le due Coree, Kim Ki-duk aveva realizzato nel 2002 The Coast Guard, uno dei suoi film meno apprezzati, ma caratterizzato dalla medesima sincerità feroce che attraversa Il prigioniero coreano. Le tensioni fra i due paesi, un vero e proprio sottogenere che vanta classici come Shiri e JSA - Joint Security Area, sono infatti uno snodo inevitabile dell’immaginario coreano. Nella vicenda del pescatore che, a causa di un’avaria del suo motore, si trova a varcare involontariamente le acque territoriali che separano il nord dal sud, il regista innesta un’articolata riflessione umanista che trascende le barriere ideologiche fra i due stati. Kim non è certo noto per essere uno che nutre grande fiducia nel genere umano, ma nel confrontarsi con la situazione divisa in due del suo paese il suo peculiare umanesimo viene compiutamente alla luce. E non fa sconti a nessuno. Nam Chul-woo (interpretato da Ryoo Seung-bum, che ha al suo attivo cose come Arahan - Potere assoluto, Mr. Vendetta e Crying Fist - Pugni di rabbia), considerato una spia dai servizi segreti del sud, è lasciato libero per le strade di Seoul nella speranza che si faccia abbagliare dalle sirene del capitalismo. Lui invece, fedele agli insegnamenti del suo leader supremo, chiude gli occhi davanti alla ricchezza per non farsi accecare. Kim, lucidissimo, sceglie provocatoriamente di vedere il sud attraverso gli occhi del nord, conferendo al suo film un’energia testarda e tutta di pancia. Una paradossale scelta di campo che fa di Il prigioniero coreano un film audace e controcorrente nonostante alcune rigidità contenutiste. 

I 400 colpi

PA
7
MC
7
FM
7
GAN
7
LP
4
RS
7
media
6.5
Il prigioniero coreano (2016)
Titolo originale: Geumul
Regia: Kim Ki-duk
Genere: Drammatico/Thriller - Produzione: Corea del sud - Durata: 114'
Cast: Seung-bum Ryoo, Won-geun Lee, Young-min Kim, Guyhwa Choi, Min-seok Son, Ha-dam Jeong, Hyun-Ah Sung, Kim Su-an, Ji-il Park
Sceneggiatura: Kim Ki-duk

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


The Net» Cinerama (n° V0/2016)
Il prigioniero coreano» streaming (n° 41/2018)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy