Escobar - Il fascino del male di Fernando León de Aranoa - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Luca Pacilio dice che Mission to Mars è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 20:55.

A voi la fantascienza di Netflix piace? A Filippo Mazzarella no.

Arrivano in sala Ilegitim e Fixeur di Adrian Sitaru, espressione di un cinema rumeno a cui spesso abbiamo dato spazio. Un esempio? Cristi Puiu.

Noah Hawley debutterà alla regia. Cosa ci possiamo aspettare? Intanto vi riproponiamo la recensione di una delle sue creazioni migliori.

Dal 22 marzo nelle sale Pacific Rim 2 - La rivolta , seguito di Pacific Rim 3D di Guillermo Del Toro che riportò in auge il genere dei “robottoni”. Ecco una piccola galleria dei più celebri e indimenticabili automi animati del piccolo schermo...

16 marzo 1978. Ricordiamo Aldo Moro con Buongiorno, notte .

La citazione

«All work and no play makes Jack a dull boy»

cinerama
7822
cineteca
2499
servizi
2494
opinionisti
1611
locandine
971
serialminds
685
scanners
462
Recensione pubblicata su FilmTv 16/2018

Escobar - Il fascino del male


Regia di Fernando León de Aranoa

Cosa aspettarsi da un biopic sulla vita di Pablo Escobar, prodotto dagli spagnoli, girato da un regista spagnolo, interpretato da due attori spagnoli, ma parlato in inglese? Noi italiani possiamo al massimo dire di essere abituati a certi scempi del mercato internazionale grazie agli scempi del doppiaggio, ma stavolta non avremmo nemmeno la scappatoia della versione originale… Escobar è un prodotto pensato e confezionato per il catalogo di una tv a pagamento, di una piattaforma digitale o di una compagnia area, solo accidentalmente, ormai, da vedere al cinema. La vicenda del più noto narcotrafficante della storia (a cui Bardem presta volto e corpo, con in più la protesi del ventre), dall’ascesa tra i proprietari terrieri colombiani degli anni 70 alla conquista con il suo cartello del mercato americano nel decennio successivo, dalla guerra dichiaratagli dall’FBI ai resoconti della spietatezza dei suoi uomini e soprattutto della storia d’amore con la più celebre giornalista di Colombia, Virginia Vallejo (Penélope Cruz), al cui libro il film è ispirato, viene raccontata con lo schema classico dell’ascesa e della caduta di un eroe popolare che metteva in scacco le autorità e se ne serviva a piacimento (Escobar fu anche eletto nel parlamento colombiano). La precisione della ricostruzione, va detto, è inattaccabile, così come la rappresentazione dell’uccisione di Escobar a Medellín, il 2 dicembre 1993: ma niente che non si possa apprendere da uno degli innumerevoli prodotti già esistenti ispirati alla sua vita (da Narcos in giù, e solo su Netflix se ne trovano tre). Da cui la domanda: perché questo film?

I 400 colpi

PA
7
PMB
5
FDM
4
SE
4
RM
4
MM
4
FM
4
RS
5
Escobar - Il fascino del male (2017)
Titolo originale: Loving Pablo
Regia: Fernando León de Aranoa
Genere: Biografico - Produzione: Spagna/Bulgaria - Durata: 123'
Cast: Javier Bardem, Penélope Cruz, Peter Sarsgaard, David Ojalvo, Julieth Restrepo, David Valencia, Giselle Da Silva, Lillian Blankenship, Mark Basnight, Nathan Cooper
Sceneggiatura: Fernando León de Aranoa

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy