Deadpool 2 di David Leitch - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che I gioielli di Madame de... è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 02:20.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
8155
cineteca
2939
servizi
2701
opinionisti
1720
locandine
993
serialminds
739
scanners
471
Recensione pubblicata su FilmTv 20/2018

Deadpool 2


Regia di David Leitch

Dal 2008 del primo Iron Man (o forse: dal 2000 del primo X-Men) il genere supereroico è riuscito a diventare sovrano incontrastato di botteghini e cinema blockbuster e, nello stesso tempo, a fossilizzarsi rapidamente in rigide strutture narrative ed estetiche. Così chi rompe appena gli schemi sembra subito fresco, e innovativo: è capitato al primo Deadpool, imprevisto successo di box office nel 2016, che nella distribuzione Usa era vietato ai minori non accompagnati e dunque poteva osare in parolacce, sesso creativo e teste mozzate, oltre che in continue strizzatine d’occhio iper e autoironiche sui cliché del cinecomix (appunto). Se divertimento frivolo per ragazzini dev’essere, allora che lo sia davvero e fino in fondo, tra doppi sensi, situazioni demenziali e battute sceme: l’inevitabile sequel, giustamente, ripete la formula vincente, con l’ausilio in regia di David Leitch, ex stuntman illuminato dal violento successo di John Wick e Atomica bionda, davvero a proprio agio nelle scene d’azione. E con l’aggiunta, come da copione, di nuovi cattivi (tra cui Josh Brolin, curiosamente a pochissima distanza dall’interpretazione di Thanos in Avengers: Infinity War) e di nuovi compagni (tra cui la fortunatissima Domino incarnata dalla co-protagonista di Atlanta Zazie Beetz). Una volta sollevato il velo di scurrilità e riferimenti pop (la riuscita dei gag è soggettiva, ma ce n’è per tutti, dai rimandi nerd alle prese in giro del Canada, fino alla citazione di Basic Instinct più disturbante di sempre), anche Deadpool 2 è un Marvel movie tutto sommato canonico: probabilmente (specie se siete fan del primo) quello per cui avete pagato il biglietto.

I 400 colpi

PA
7
AC
6
AF
6
FM
2
RMO
6
media
5.4
Deadpool 2 (2018)
Titolo originale: Deadpool 2
Regia: David Leitch
Genere: Supereroico - Produzione: Usa - Durata: 119'
Cast: Ryan Reynolds, Josh Brolin, Morena Baccarin, Zazie Beetz, Brianna Hildebrand, Bill Skarsgård, T.J. Miller, Terry Crews, Rob Delaney, Lewis Tan
Sceneggiatura: Rhett Reese, Paul Wernick, Ryan Reynolds

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Alice Cucchetti

Nasce a Busto Arsizio, studia a Bologna, vive a Milano. I suoi genitori le hanno sempre detto di non guardare i telefilm, inevitabilmente indirizzandola verso un consumo appassionato e compulsivo di serialità televisiva. Tra gli autori storici di Serialmente.com e co-fondatrice di Mediacritica.it, ha curato la rubrica Cinetv di "Nocturno" e ha collaborato, tra gli altri, con Best Movie, Best Serial, Abbiamoleprove, Grazia.it, Osservatorio Tv. Ama le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici, i paradossi temporali, i gatti e il cioccolato. Oltre che sulle pagine di Film Tv, dove cura le rubriche Serial Minds e Telepass, chiacchiera ai microfoni di "Pilota - Un podcast sui telefilm", il programma sulle serie tv di Querty.it.


Alice Cucchetti

Nasce a Busto Arsizio, studia a Bologna, vive a Milano. I suoi genitori le hanno sempre detto di non guardare i telefilm, inevitabilmente indirizzandola verso un consumo appassionato e compulsivo di serialità televisiva. Tra gli autori storici di Serialmente.com e co-fondatrice di Mediacritica.it, ha curato la rubrica Cinetv di "Nocturno" e ha collaborato, tra gli altri, con Best Movie, Best Serial, Abbiamoleprove, Grazia.it, Osservatorio Tv. Ama le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici, i paradossi temporali, i gatti e il cioccolato. Oltre che sulle pagine di Film Tv, dove cura le rubriche Serial Minds e Telepass, chiacchiera ai microfoni di "Pilota - Un podcast sui telefilm", il programma sulle serie tv di Querty.it.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy