Lorello e Brunello di Jacopo Quadri - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Adriano Aiello dice che 48 ore è il film da salvare oggi in TV.
Su Paramount Channel alle ore 02:30.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

Un saluto a Ermanno Olmi con le parole di Gianni Amelio.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
7957
servizi
2585
cineteca
2550
opinionisti
1656
locandine
981
serialminds
710
scanners
466
Recensione pubblicata su FilmTv 20/2018

Lorello e Brunello


Regia di Jacopo Quadri

Un detto antico, declinabile in qualsiasi dialetto, recita: «La terra è bassa e lavorare stanca». In un momento storico in cui il lavoro non c’è o si presenta nelle forme astratte e precarie del terziario avanzato e il ritorno alla dimensione agricola è venduto come panacea ai mali del contemporaneo, un film come Lorello e Brunello mostra, senza fare sconti, le tribolazioni reali del vivere in campagna. I gemelli Lorello e Brunello sono contadini maremmani; questo sanno fare, perché questo hanno imparato da chi li ha preceduti: «Non venderebbero mai la loro terra» dichiara il regista Jacopo Quadri. «La lavorano e vogliono continuare a farlo», rispettandone le ritualità stagionali. Sono figli di un mondo residuale che sfugge al moderno, per quanto questo incomba sotto forma di speculazione di mercato. Cercano di resistere, di non lasciarsi corrompere; non a caso li vediamo continuamente impegnati a tracciare ripari in difesa del loro ecosistema: non è una semplice questione di tutela della proprietà, bensì il bisogno di salvaguardia di una dimensione di vita che convive quotidianamente con la minaccia della scomparsa. A fare da tramite tra chi filma (e di riflesso chi guarda) e Lorello e Brunello c’è Ultimina, signora ottantacinquenne che, sguardo in macchina, ci dice della vita dei due gemelli, troppo impegnati a fare e disfare, sempre a testa china, per riuscire a trovare il tempo di raccontare. Un film pudico, forse perfino troppo. Lo scrupolo di non intaccare con superflui abbellimenti, anche in termini di composizione del quadro, la realtà affrontata rende l’operazione registica eccessivamente piana, quasi piatta.

I 400 colpi

MC
7
MG
6
RM
7
MM
6
GAN
8
RS
8
media
7.0
Lorello e Brunello (2017)
Titolo originale: -
Regia: Jacopo Quadri
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 85'

Musiche: Valerio Vigliar
Montaggio: Jacopo Quadri
Fotografia: Greta De Lazzaris

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy