ISVN - Io sono Valentina Nappi di Monica Stambrini - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Lo scapolo è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 04:45.

Nello stesso giorno, il 12 aprile, partono negli Usa la terza stagione di Killing Eve e la prima della nuova serie in cui è coinvolta Phoebe Waller-Bridge: Run . Quando arriveranno da noi? Nell'attesa, riproponiamo la recensione della seconda stagione della serie incentrata sul rapporto di odio-amore tra Villanelle e Eve Polastri.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«La televisione è meglio del cinema. Sai sempre dov'è la toilette. (Dino Risi)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
9170
servizi
3566
cineteca
3066
opinionisti
2121
locandine
1073
serialminds
927
scanners
505
Recensione pubblicata su FilmTv 23/2018

ISVN - Io sono Valentina Nappi


Regia di Monica Stambrini

C’è un momento in ISVN - Io sono Valentina Nappi che può sembrare curiosamente rivelatore. Distesa sul letto, nel piano interrato dello studio di Corrado dove passerà la notte, Valentina si rannicchia, attende l’arrivo del suo amico Lorenzo; fa ondeggiare le gambe fasciate da calze autoreggenti di lana e, mentre compie questi movimenti nel vuoto, per un istante notiamo il suo muscolo dell’interno coscia in tensione. Non si tratta di una notazione ironica. Star del porno interplanetaria, è chiaro che, dato il lavoro che svolge, Valentina Nappi si ritrovi certe fasce muscolari potenziate. Insomma, quel momento rima con il resto del film: l’osservazione di una serie di dati fisiologici. Mangiare, bere, pisciare, annusare, toccare, lavarsi, parlare, scopare. Insomma, vivere. Da questo punto di vista, ISVN è un film materialista, in cui tutti i sensi vengono sollecitati. Fate attenzione al suono in presa diretta: pronto a captare qualunque fruscìo, reso in tutta la sua “fisicità”. E sembra di sentire il profumo del ketchup, delle cipolle nell’hamburger divorato da Lorenzo. O l’odore degli acquerelli che Valentina annusa. Monica Stambrini capta con rara precisione ogni movimento, ogni gesto. Più che un porno liberato, o d’autore, ISVN somiglia a un minuscolo, splendido studio di antropologia condivisa. Moi, un noir era il titolo di un famoso film etnografico, girato da Jean Rouch in Africa. Con le sue stasi, i dialoghi sbilenchi, la sprezzatura disinibita nell’atto sessuale, immerso in cromatismi saturi, Io sono Valentina Nappi forse si muove in territori simili.

Rinaldo Censi (Voto: 7)

ISVN - Io sono Valentina Nappi (2017)
Titolo originale: -
Regia: Monica Stambrini
Genere: Pornografico - Produzione: Italia - Durata: 50'

Sceneggiatura: Monica Stambrini
Musiche: Bello figo, Le luci della centrale elettrica, Heroin in Tahiti
Montaggio: Paola Freddi
Fotografia: Sandro Chessa

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Porno filosofia - Intervista a...» Interviste (n° 04/2019)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy