Tito e gli alieni di Paola Randi - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Caterina Bogno dice che E morì con un felafel in mano è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:05.

Una serie tv da cominciare? Attenzione, perché secondo Alice Cucchetti è magnetica e non potrete fare a meno di finirla.

La figura del Papa è stato oggetto di recente di una delle nostre liste. Ma se il Papa, più che una presenza, fosse una specie di fantasma irraggiungibile? Ovviamente, secondo Marco Ferreri.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Il blu è un colore caldo, soprattutto se si tratta di un giallo di Simenon raccontato da Amalric.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8205
cineteca
2981
servizi
2792
opinionisti
1750
locandine
996
serialminds
745
scanners
473
Recensione pubblicata su FilmTv 23/2018

Tito e gli alieni


Regia di Paola Randi

La commedia italiana fa sempre più fatica a raccontare l’Italia, ad ancorarsi a un territorio, a “localizzarsi”. E ogni tanto, tra province indefinite colorate solo da tocchi di film commission, appare un UFO che decide, piuttosto, di rinunciare all’Italia tout court, e di andare a zonzo, scegliendo di “delocalizzarsi” e di raccontare uno straniamento: è il caso di Easy - Un viaggio facile facile, e ora di questo Tito e gli alieni, che teletrasporta il malincomico Valerio Mastandrea nel deserto del Nevada. Ai margini dell’Area 51 c’è il malandato laboratorio del solitario professor Tito, allergico ai rapporti umani finché dall’altra parte del mondo non gli arriva una consegna speciale: i suoi nipoti, rimasti orfani. Trapiantati nel paesaggio lunare della base, nel bel mezzo del nulla, i due guaglioni partenopei rimettono in moto non solo le arrugginite attrezzature del professore (che scruta la volta stellare in cerca di tracce di vita, ma soprattutto di tracce dei morti), ma pure il suo ancor più intorpidito cuore, che riscopre capace di battere. Paola Randi resta nei territori stralunati e fiabeschi dell’opera prima Into paradiso, gettando nel calderone alieni e soldati, fuochi fatui e fantasmi, bimbi petulanti e americani gioviali, e ammantando il tutto di un candore che vorrebbe posizionarsi tra il poetico e il cartoonesco (da cui si smarca solo l’ottimo Mastandrea, nella sua inconfondibile cifra di brillante musone, capace di funzionare in qualsiasi contesto). E che invece spesso rivela il tentativo di amalgamare elementi scoordinati, in una scrittura troppo esile e pensata per sketch; il tentativo di uscire dagli schemi è lodevole, ma ancora troppo evanescente.

I 400 colpi

PA
7
PMB
3
AC
5
IF
5
MG
5
EM
7
FM
6
RMO
5
EMO
5
LP
4
GS
4
FT
6
media
5.2
Tito e gli alieni (2017)
Titolo originale: -
Regia: Paola Randi
Genere: Commedia/Sci-fi - Produzione: Italia - Durata: 92'
Cast: Valerio Mastandrea, Clémence Poésy, Luca Esposito, Miguel Herrera, John Keogh, Gianfelice Imparato, Chiara Stella Riccio, Natalie Spencer, Hunter Tremayne
Sceneggiatura: Paola Randi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.


Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy