Ogni giorno di Michael Sucsy - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che La capra Penelope è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 20:20.

Tra i film che abbiamo già visto dell'edizione 2019 del Festival di Cannes c'è La Gomera di Corneliu Porumboiu, che non ci ha convinto. Vi invitiamo a confrontare le parole di Roberto Manassero con quelle di Sangiorgio, che con questa recensione, qualche anno fa, nella rubrica Scanners, presentava quest'autore della Nuova onda rumena.

Il cast dei sequel di Avatar cresce (ve ne parliamo nella prossima newsletter, nella vostra casella di posta sabato 18 maggio). Per l'occasione vi riproponiamo un confronto critico pubblicato all'epoca dell'uscita del primo film.

Il calciomercato delle piattaforme streaming e dei canali a pagamento, dai destini sempre più intrecciati. Un'analisi di Andrea Bellavita.

Lo scorso 9 maggio è morto a Seattle lo sceneggiatore Alvin Sargent, fra gli sceneggiatori più eclettici e di maggior successo nelle ultime cinque decadi di Hollywood. Suo è Paper Moon , che gli valse la prima nomination agli Oscar. Vi riproponiamo la locandina di Gianni Amelio.

Il 24 maggio arriva su Netflix una nuova serie spagnola che si chiama Alto mare (ve la segnaliamo brevemente nel numero di questa settimana). Avrà il successo di La casa di carta ?

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8649
servizi
3090
cineteca
2812
opinionisti
1906
locandine
1028
serialminds
820
scanners
488
Recensione pubblicata su FilmTv 24/2018

Ogni giorno


Regia di Michael Sucsy

A. ha 16 anni, è brillante, sensibile, audace, e non ha un corpo. Da che ha memoria, ogni mattina si sveglia in un corpo diverso: sempre suoi coetanei, mai due volte la stessa persona. Per 24 ore “occupa” la vita e la mente di un altro, e nel corso del tempo ha imparato a non far danni, a non lasciare tracce, a non forzare la mano dei suoi “coinquilini”. Finché non capita nel corpo di Justin e si innamora della sua ragazza Rhiannon: sa di essere ricambiato, ma come spiegarle che quegli individui, ogni giorno diversi (maschi, femmine, bianchi, asiatici, afroamericani, cattolici, non vedenti...), che la cercano e la fanno ridere e ballare, sono sempre e comunque A.? Non è facile neanche per lo spettatore entrare nel mondo di A., e il plauso va a Sucsy che maneggia con freschezza (e solo un po’ di saccarina) una materia fantaromantica iperbolica e assai più stratificata di quanto appaia. Se infatti Ogni giorno è, essenzialmente, una love story (tratta dall’omonimo romanzo, edito da Rizzoli, di David Levithan, specializzato in amori adolescenziali anomali: suo il libro all’origine di Nick & Norah - Tutto accadde in una notte), l’elemento sovrannaturale lo muove in territori - letteralmente - sui generis. A. infatti non ha genere, non è uomo né donna, nemmeno si pone il problema, e l’amore che vive con Rhiannon si fa battagliera rivendicazione queer, fuori da ogni normatività. Anche problematica: difendere quell’unione mette in campo il peso della responsabilità e conduce a un finale non così lieto, dove al diritto all’amore viene anteposta una morale necessaria quanto limitante. Cose che non si trovano spesso in una rom com da liceali.

I 400 colpi

IF
7
Ogni giorno (2018)
Titolo originale: Every Day
Regia: Michael Sucsy
Genere: Sentimentale/Fantasy - Produzione: Usa - Durata: 97'
Cast: Angourie Rice, Justice Smith, Jeni Ross, Lucas Jade Zumann, Katie Douglas, Jacob Batalon, Ian Alexander, Rory McDonald, Sean Jones, Colin Ford
Sceneggiatura: Jesse Andrews

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.


Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy