Blue Kids di Andrea Tagliaferri - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che L'attentato è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 12:55.

La mia vita con John F. Donovan è l'ultimo film di Xavier Dolan, in arrivo (speriamo) a breve nelle nostre sale per Lucky Red. A lungo i film di Dolan sono stati invisibili in Italia, ma poi hanno cominciato ad avere una distribuzione in sala, homevideo e streaming. Oggi vi consigliamo di recuperare Laurence Anyways .

Una delle rubriche che fanno parte della storia di FilmTv è Regioni e sentimenti - I luoghi del cinema a cura di Steve Della Casa. Vi proponiamo un viaggio nel cinema a bordo dei treni, raccontato da Matteo Pollone.

Siamo serie, ma a volte anche film. Il ritorno di I cancelli del cielo di Mauro Gervasini sulla rivista.

Il governo iraniano non prese bene la partecipazione di questo film al festival di Cannes. La locandina di Andrea Fornasiero racconta la genesi del progetto e l'importanza dell'opera di Marjane Satrapi. Buona lettura.

Forse con tutta l'offerta in streaming che c'è non siete mai incappati in una webserie. Ve ne suggeriamo allora una particolarmente originale e divertente, su YouTube. Vedere per credere.

La citazione

«We want our film to be beautiful, not realistic.»

cinerama
8520
servizi
3012
cineteca
2761
opinionisti
1865
locandine
1019
serialminds
797
scanners
484
Recensione pubblicata su FilmTv 24/2018

Blue Kids


Regia di Andrea Tagliaferri

Hänsel e Gretel sono assassini senza scrupoli. La mamma muore e nomina erede del patrimonio il padre, lasciandoli senza un soldo. Loro meditano tremenda vendetta conciati da cosplayer, con un complice perdente. Poi scappano e incontrano una cameriera. Ancora in fuga, di corsa o in macchina, per salvarsi la pelle. Blue Kids, opera prima di Andrea Tagliaferri, già assistente di Matteo Garrone (che produce) è un thriller on the road tra il delta del Po e i Lidi di Comacchio. Trasuda umori provinciali, anche quelli mefitici, freddo e nebbia, luci statiche rese plumbee dalla fotografia a tratti iperrealistica di Sara Purgatorio. E da una regia che rende stranianti gli ambienti, con campi lunghi anche negli interni, scene madri fuori campo, primi piani misteriosi. Le facce, le maschere, giocano un ruolo fondamentale, con la sorella (Agnese Claisse, volto segnato, occhi grandi da manga; quanto canta al karaoke l’Incantevole Creamy è la chiusura di un cerchio perfetto) incappucciata come negli hoodie horror britannici, e il fratello (Fabrizio Falco) sfuggente e morboso anche nei confronti della comune preda Matilde Gioli. Intorno, il blues e il country di un’Italia poco esplorata, quella dei “cau boi” che solcano la valle dei semafori, qui incastonata tra un grande fiume che muore e un mare che nasce, come nella New Iberia dei noir di James Lee Burke. Il luogo riflette le anime nere dei due giovani, con magari un briciolo di maledettismo ridondante nella scrittura che però si perdona sentendo la perfetta sintonia dei corpi, con tocchi erotici piuttosto inediti nel cinema italiano d’oggidì. Un bell’esordio.

I 400 colpi

MG
7
Blue Kids (2017)
Titolo originale: -
Regia: Andrea Tagliaferri
Genere: Thriller - Produzione: Italia - Durata: 75'
Cast: Fabrizio Falco, Matilde Gioli, Agnese Claisse, Giustiniano Alpi, Lorenzo Gioielli, Silvana Bosi, Beatrice Cevolani
Sceneggiatura: Andrea Tagliaferri, Pierpaolo Piciarelli

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Intervista a Andrea Tagliaferri» Interviste (n° 25/2018)

Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.


Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy