Estate 1993 di Carla Simón - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che Gioventù bruciata è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 09:40.

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

La citazione

«Lui adesso vive ad Atlantide / con un cappello pieno di ricordi / ha la faccia di uno che ha capito / e anche un principio di tristezza in fondo all'anima / nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata / e a volte ritiene di essere un eroe. (Francesco De Gregori - Atlantide)»

scelta da
Matteo Bailo

cinerama
8066
cineteca
2870
servizi
2665
opinionisti
1690
locandine
988
serialminds
729
scanners
469
Recensione pubblicata su FilmTv 27/2018

Estate 1993


Regia di Carla Simón

La notte in cui sua madre muore di AIDS, la sparuta Frida osserva il cielo esplodere di fuochi d’artificio, emozionanti e colorati come dovrebbe essere l’estate che l’aspetta, e che al contrario, trasferita nella casa di campagna degli zii - nuovi “mamma e papà” -, la avvolgerà in un grumo di incertezze. Al debutto nel lungo (premiato a Berlino 2017), la trentenne Simón fa colare la memoria individuale - per lei, come per Frida, quei mesi del 1993 sancirono l’addio all’innocenza bambina - dentro piccole impressioni emotive, spicchi di quotidiano rubato alla maniera di Céline Sciamma, e traccia con commozione la naturalezza dell’alter ego Laia Artigas, la cui geografia espressiva e i moti incontrollati bucano lo schermo, dicendo di un intermittente trambusto interiore fino alla fine inespresso, ma dolorosamente tangibile.

I 400 colpi

FDM
7
Estate 1993 (2017)
Titolo originale: Estiu 1993
Regia: Carla Simón
Genere: Drammatico - Produzione: Spagna - Durata: 97'
Cast: Laia Artigas, Paula Robles, Bruna Cusí, David Verdaguer, Fermí Reixach, Montse Sanz, Isabel Rocatti, Berta Pipó, Etna Campillo, Paula Blanco
Sceneggiatura: Carla Simón

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Intervista a Carla Simón» Interviste (n° 27/2018)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy