The Predator di Shane Black - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Gli indesiderati d'Europa è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai3 alle ore 02:05.

Tom à la ferme di Xavier Dolan è in streaming su PrimeVideo

Uncut Gems è tra i dieci migliori film invisibili dell'anno e ha ottenuto svariati premi anche se è stato escluso dalla corsa agli Oscar 2020. Sarà disponibile dal 31 gennaio su Netflix, ma intanto recuperiamo un altro invisibile dei fratelli Safdie, con la recensione di Ilaria Feole.

Cominciano i festeggiamenti per i cent'anni di Federico Fellini. Prossimamente sulla rivista, qui con una locandina di Emanuela Martini.

Non tutti i collaboratori di FilmTv sono entusiasti di Watchmen .

The New Pope arriva su Sky Atlantic il 10 gennaio, come anticipato nel n° 53. È il seguito, sempre di Paolo Sorrentino, di The Young Pope, di cui vi riproponiamo qui la recensione.

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
9052
servizi
3417
cineteca
2996
opinionisti
2067
locandine
1061
serialminds
889
scanners
502
Recensione pubblicata su FilmTv 41/2018

The Predator


Regia di Shane Black

A trent’anni dalla lotta contro Schwarzenegger nella giungla, la società dei Predator si è fatta più complessa, interessata ai mutamenti climatici e ai bambini autistici ma geniali. Tutte complicazioni inutili in un film dall’idea di cristallina semplicità: imponenti creature armate di gadget letali cacciano e macellano i nostri migliori guerrieri. Al terrore di una giungla dove si torna a essere prede si sostituisce una commedia con militari picchiatelli e un cecchino che le autorità vogliono chiudere in manicomio perché ha visto troppo. A tratti le battutacce sono irresistibili, del resto Shane Black sa scrivere e il cast ha buoni attori tra cui il comico Keegan-Michael Key, ma è un altro film e il tentativo di integrarlo con il mito di Predator funziona sempre meno ogni minuto che passa. Quando nel terzo atto si lasciano i sobborghi per la foresta, i personaggi sono ormai del tutto incongrui e non va meglio con i villain: quello intrepretato dal buon Sterling K. Brown diventa ridondante e non viene nemmeno degnato di un’uscita di scena memorabile; l’evoluzione dei Predator è poi molto meno spaventosa del “modello” precedente. Pure la regia ci mette del suo, con scene d’azione notturne perlopiù caotiche, inadeguate al compito di aggiornare il mito del cacciatore alieno. A dare il colpo di grazia arriva infine un epilogo trash di rara stupidità, che butta sul tavolo una nuova sgangherata direzione per la serie o forse cerca, senza successo, di riparare nell’autoironia. Solo in due cose The Predator è tristemente coerente: le armi fanno bene e le sigarette fanno male.

I 400 colpi

AA
4
PMB
3
MC
5
SE
6
AF
4
FM
2
RMO
6
RS
5
media
4.4
The Predator (2018)
Titolo originale: The Predator
Regia: Shane Black
Genere: Horror/Sci-fi - Produzione: Usa/Canada - Durata: 107'
Cast: Boyd Holbrook, Trevante Rhodes, Jacob Tremblay, Keegan-Michael Key, Olivia Munn, Sterling K. Brown, Thomas Jane, Alfie Allen, Augusto Aguilera, Jake Busey
Sceneggiatura: Shane Black, Fred Dekker

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Black is back» Servizi (n° 41/2018)

Andrea Fornasiero

Andrea Fornasiero (Mortara, 8 maggio 1976), dottorato in Culture della Comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato autore televisivo per due trasmissioni di Rai4, Wonderland e Mainstream. Collabora con il settimanale “Film Tv” dal 2006. Collabora inoltre con il distributore cinematografico Officine Ubu nel settore Acquisitions. È autore di Terrence Malick. Cinema della classicità e della modernità (Le Mani, 2008) e ha partecipato a vari volumi collettanei e convegni sul cinema. Scrive o ha scritto per “Fumo di China”, “Chili Blog”, “The Cinema Show”, “Nocturno”, “Rumore”, “Lo Spazio Bianco”, “Filmidee”, “Andersen”, “Movieplayer”, “Rumori fuori scena”, “Otto e mezzo”, inoltre ha curato la rubrica CoseSerie, dedicata al mondo della serialità, per FilmTv.it. Ha collaborato a due edizioni del Roma Fiction Fest ed è stato autore e conduttore delle emissioni italiane delle cerimonie di premiazione degli Emmy Awards 2014 e 2015.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy