Il saluto di Matt Norman - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Il testimone è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:05.

Film d’autore e commedia demenziale, eros e kung-fu: storia di un lembo di terra diventato ponte culturale tra due universi, galleria di imprescindibili cineasti e interpreti Hongkonghesi.

Siamo di parte, ma per Film Tv la chiusura di Rai Movie è un duro colpo, sia in termini di contenuto che di persone che in questa impresa ci hanno messo l'anima e soprattutto il cuore.

Su FilmTv n° 17, in occasione della pubblicazione del libro La spada del destino , Mauro Gervasini dedica una Lost Highway alla storia dei samurai nel mondo del cinema. Accompagna l'articolo una filmografia di Emanuele Sacchi, consultabile nella sezione Liste. Di uno dei dieci film della lista vi proponiamo la locandina di Emanuela Martini.

È cominciata anche in Italia l'ottava stagione di Il trono di spade , che sarà l'ultima. La settima stagione, se vi ricordate, ci aveva diviso: qui trovate il Perché no di Fiaba Di Martino.

Il 24 aprile è la data in cui usciranno in Francia dvd e bluray di High Life di Claire Denis, con Robert Pattinson e Juliette Binoche. Ancora non è prevista un'uscita nelle sale italiane, ma per l'occasione rispolveriamo la recensione di un altro film invisibile della stessa regista.

La citazione

«Revolution is my boyfriend»

cinerama
8590
servizi
3060
cineteca
2790
opinionisti
1889
locandine
1024
serialminds
811
scanners
487
Recensione pubblicata su FilmTv 42/2018

Il saluto


Regia di Matt Norman

«Il motivo per il quale noi tre siamo venuti al mondo è compiere quell’azione quel giorno». A dirlo è John Carlos, che con Tommie Smith e Peter Norman è protagonista di una delle immagini incancellabili del Novecento, quella che li ritrae sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi di Città del Messico, nel 1968: i due atleti americani col capo chino, guanti neri e pugno alzato; tutti e tre con la spilla dell’Olympic Project for Human Rights. Il doc di Matt Norman, nipote di Peter, ripercorre come si è arrivati quel momento, offrendo una lettura contestuale dei fatti, inserendoli, cioè, in una rete di tensioni che da lì in avanti avrebbero ridisegnato gli equilibri della società. Operazione dichiaratamente celebrativa, realizzata nel 2008 ma distribuita in Italia con 10 anni di ritardo. Si vede che un cinquantesimo vale di più di un quarantennale.

I 400 colpi

MM
6
Il saluto (2008)
Titolo originale: Salute
Regia: Matt Norman
Genere: Documentario - Produzione: Australia/Usa - Durata: 120'

Musiche: David Hirschfelder
Montaggio: Jane Moran, John Leonard
Fotografia: Martin Smith

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»


Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy