Il presidente di Santiago Mitre - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Il testimone è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:05.

Film d’autore e commedia demenziale, eros e kung-fu: storia di un lembo di terra diventato ponte culturale tra due universi, galleria di imprescindibili cineasti e interpreti Hongkonghesi.

Siamo di parte, ma per Film Tv la chiusura di Rai Movie è un duro colpo, sia in termini di contenuto che di persone che in questa impresa ci hanno messo l'anima e soprattutto il cuore.

Su FilmTv n° 17, in occasione della pubblicazione del libro La spada del destino , Mauro Gervasini dedica una Lost Highway alla storia dei samurai nel mondo del cinema. Accompagna l'articolo una filmografia di Emanuele Sacchi, consultabile nella sezione Liste. Di uno dei dieci film della lista vi proponiamo la locandina di Emanuela Martini.

È cominciata anche in Italia l'ottava stagione di Il trono di spade , che sarà l'ultima. La settima stagione, se vi ricordate, ci aveva diviso: qui trovate il Perché no di Fiaba Di Martino.

Il 24 aprile è la data in cui usciranno in Francia dvd e bluray di High Life di Claire Denis, con Robert Pattinson e Juliette Binoche. Ancora non è prevista un'uscita nelle sale italiane, ma per l'occasione rispolveriamo la recensione di un altro film invisibile della stessa regista.

La citazione

«Alice Harford: I do love you and you know there is something very important we need to do as soon as possible. - Dr. Bill Harford: What's that? - Alice Harford: Fuck.»

scelta da
Fabrizio Tassi

cinerama
8590
servizi
3060
cineteca
2790
opinionisti
1889
locandine
1024
serialminds
811
scanners
487
Recensione pubblicata su FilmTv 44/2018

Il presidente


Regia di Santiago Mitre

Un film sulla politica. Un film politico, ma soprattutto - e prima di tutto - un film su un politico, su un uomo che ha trasfigurato la figura privata di lavoratore, vedovo e padre di famiglia in quella pubblica di capo delle istituzioni, docile padrone e stratega senza scrupoli. «Un hombre como voz», come recita lo slogan elettorale di Hernán Blanco, diventato presidente dell’Argentina grazie al suo populismo perfettamente contemporaneo, con la faccia da brav’uomo, le citazioni di Marx e più di un segreto da gestire. Nel gigantesco albergo delle Ande fra Cile e Argentina in cui è ambientato il film, durante un summit dei paesi latino-americani per la firma di un trattato petrolifero, Blanco si muove come il classico innocente di Hitchcock coinvolto in un affare più grande della sua apparente normalità: fuori luogo, troppo alto, buono e inesperto, in realtà furbissimo e manipolatore. L’attore Ricardo Darín, glaciale eppure paterno, è sempre al centro della scena, sempre in controllo della situazione, anche quando l’arrivo della figlia instabile – il cui ex marito è coinvolto in uno scandalo finanziario – rischia di far precipitare la situazione sul fronte interno. Santiago Mitre, geometrico nella regia e sottile nella scrittura (qui affiancato dal geniale Mariano Llinás), costruisce una tela da thriller psicologico che invece di imprigionare il protagonista lo vede al contrario segreto tessitore, risultato mefistofelico della sintesi - anche questa tremendamente contemporanea - fra ragione di stato e ragione personale, con la pulsione al male di un singolo individuo che genera per paradosso il bene di una nazione.

I 400 colpi

PMB
7
MG
8
RM
8
EM
7
RMO
6
LP
6
media
7.0
Il presidente (2017)
Titolo originale: La cordillera
Regia: Santiago Mitre
Genere: Thriller - Produzione: Argentina/Francia/Spagna - Durata: 114'
Cast: Ricardo Darín, Dolores Fonzi, Erica Rivas, Gerardo Romano, Christian Slater
Sceneggiatura: Santiago Mitre, Mariano Llinás

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy