Kusama - Infinity di Heather Lenz - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il silenzio degli innocenti è il film da salvare oggi in TV.
Su Spike alle ore 01:10.

State già seguendo su TIMVision la seconda stagione di Killing Eve ? Vi riproponiamo l'intervista doppia alle due attrici protagoniste realizzata per l'arrivo della prima stagione, l'anno scorso.

Remake, reboot, prequel, sequel. E degli adattamenti, non possiamo proprio fare a meno? L'opinione di Roy Menarini.

Michelle Yeoh è appena stata scelta da James Cameron per i tre sequel previsti di Avatar. Vi riproponiamo allora la locandina di Emanuela Martini scritta per il film del 2009.

Sulla seconda stagione abbiamo pareri discordi (cfr. il Perché sì / Perché no di FilmTv n° 16). Ma la prima stagione di The OA ci era piaciuta molto: la recensione di Giulio Sangiorgio.

La seconda stagione di Big Little Lies , che era nata come miniserie, uscirà a giugno ed è diretta non più da Jean-Marc Vallée ma da una regista americana di cui abbiamo parlato spesso nelle nostre pagine. Questo è il primo film suo che abbiamo recensito nella rubrica Scanners.

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8590
servizi
3060
cineteca
2790
opinionisti
1889
locandine
1024
serialminds
811
scanners
487
Recensione pubblicata su FilmTv 10/2019

Kusama - Infinity


Regia di Heather Lenz

Yayoi Kusama, artista, pittrice, scultrice, performer. Donna, soprattutto. Donna giapponese nata nel 1929, cresciuta in una società patriarcale, osteggiata perché decisa a diventare pittrice e non moglie, madre e casalinga; fuggita dal Giappone a fine anni 50 e approdata a New York per ritrovarsi in un ambiente altrettanto chiuso e maschilista, quello delle gallerie d’arte, dell’espressionismo astratto, delle avanguardie e della performance art. Yayoi Kusama, artista ossessiva e ossessionata da cerchi e pallini, da composizioni grafiche affollate di linee e trame di colori, da scultore morbide dalla forma fallica, imprigionata nei traumi di un’educazione sessuofobica e in una depressione sottile sfociata in follia. Heather Lenz ripercorre la carriera di questa straordinaria creatrice di mondi interiori dall’anima tattile e materica, illustrando cinquant’anni di storia dell’arte americana (Joseph Cornell, Ed Clark, Frank Stella, Franz Kline, Claes Oldenburg), nella quale Kusama ha un posto non secondario. Ispirato però dall’aria dei tempi, il film non resiste alla tentazione di privilegiare l’artista rispetto alla sua arte, insistendo più del dovuto, forse, sulla traiettoria della donna che combatte in un mondo di soli uomini e dell’incompresa che ottiene la sua rivincita con caparbietà e talento (ma manca del tutto l’accenno al contratto con Louis Vuitton grazie a cui nel Duemila Kusama incontrò la celebrità…) e restando invece in superficie rispetto ai lati più oscuri di una persona imprigionata nel suo dolore e, per questo, autrice di un’arte ipnotica, magnificamente imprigionata nelle sue stesse forme. 

I 400 colpi

RM
6
Kusama - Infinity (2018)
Titolo originale: Kusama - Infinity
Regia: Heather Lenz
Genere: Documentario - Produzione: Usa - Durata: 76'

Musiche: Allyson Newman
Fotografia: Keita Ideno, Hideaki Itaya, Ken Kobland, Hart Perry

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy