Highwaymen - L'ultima imboscata di John Lee Hancock - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Adriano Aiello dice che Nikita è il film da salvare oggi in TV.
Su Cielo alle ore 21:15.

Dal primo luglio sarà interamente disponibile su TIMVision l’ottima serie crime western che Graham Yost ha costruito attorno al personaggio inventato dallo scrittore Elmore Leonard. Vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

Quest'anno la regista argentina Lucrecia Martel sarà la presidentessa di giuria alla Mostra del cinema di Venezia. Ne approfittiamo per riproporre la recensione di Zama , suo capolavoro.

Una delle sezioni del Cinema Ritrovato si chiama Le serate in Piazza Maggiore: proiezioni di capolavori della storia del cinema su uno schermo gigante. Quest'anno tra i film proiettati ci sarà il capolavoro di Francis Ford Coppola, di cui vi riproponiamo la locandina di Mariuccia Ciotta.

Dopo l’elezione di Donald Trump del 2016, Mauro Gervasini realizza una ricognizione sui film e i cambiamenti a Hollywood durante i due mandati del primo presidente americano nero, Barack Obama. Vi riproponiamo le sue riflessioni.

Siamo gli Oscar, e per rispondere a #OscarsSoWhite ora sì che ci preoccupiamo di dare visibilità agli artisti Neri e Donna! Ma in modo meccanico, superficiale e tutto sommato dannoso. Un'analisi di Ilaria Feole del 2018, pienamente attuale.

La citazione

«Solo chi lascia il labirinto può essere felice, ma solo chi è felice può uscirne (Michael Ende - Lo specchio nello specchio)»

cinerama
8717
servizi
3140
cineteca
2841
opinionisti
1930
locandine
1033
serialminds
833
scanners
491
Recensione pubblicata su FilmTv 13/2019

Highwaymen - L'ultima imboscata


Regia di John Lee Hancock

È fin troppo facile ma inevitabile pensare che in epoca di rigurgiti destroidi John Lee Hancock e John Fusco, regista e sceneggiatore di Highwaymen, siano arrivati a rimettere le cose a posto, dopo che nel lontano 1967 qualcuno osò squadernare il cinema americano con un solo film, letteralmente fatto a pezzi nel finale tra brandelli di carne presa a fucilate e frammenti di inquadrature. Anche se è semplicistico metterla così, Gangster Story di Arthur Penn, incursione nella realtà e nel mito di Bonnie e Clyde, i più celebri criminali americani degli anni 30, è stato per Hollywood il punto di svolta tra l’era classica e la stagione dei registi-autori: il manifesto di una generazione, la forma allegorica della sua rabbia e della sua energia. Ora, più di cinquant’anni dopo, un altro film fa finalmente giustizia di tutto quello scempio: dà un volto ai poliziotti che il 23 maggio 1934 uccisero Bonnie e Clyde (guidati dai Texas Rangers Frank Hamer e Maney Gault, interpretati da Kevin Costner e Woody Harrelson); racconta (e non mostra quasi mai) i due idoli del popolo prostrato dalla Depressione per gli assassini che erano; rimarca con vari elogi dell’uso delle armi, della violenza fisica e dell’amicizia virile la giustezza della legge contro l’eversione del crimine (e noi che pensavamo che Penn fosse un apologeta del gangsterismo…). È davvero dura, insomma, non vedere in questo canto a Hamer e Gault, anziani eppure infallibili, un desiderio di ordine e pulizia (anche visiva, ovviamente, con la ricostruzione storica anestetizzata dal digitale) che in realtà, ribadendo l’ovvio, ammette inconsapevolmente il proprio fallimento.

I 400 colpi

RM
4
Highwaymen - L'ultima imboscata (2019)
Titolo originale: The Highwaymen
Regia: John Lee Hancock
Genere: Poliziesco - Produzione: Usa - Durata: 132'
Cast: Kevin Costner, Woody Harrelson, Kim Dickens, Kathy Bates, Emily Brobst, Thomas Mann, John Carroll Lynch, W. Earl Brown, Edward Bossert, Jane McNeill
Sceneggiatura: John Fusco

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy