Highwaymen - L'ultima imboscata di John Lee Hancock - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il silenzio degli innocenti è il film da salvare oggi in TV.
Su Spike alle ore 01:10.

State già seguendo su TIMVision la seconda stagione di Killing Eve ? Vi riproponiamo l'intervista doppia alle due attrici protagoniste realizzata per l'arrivo della prima stagione, l'anno scorso.

Remake, reboot, prequel, sequel. E degli adattamenti, non possiamo proprio fare a meno? L'opinione di Roy Menarini.

Michelle Yeoh è appena stata scelta da James Cameron per i tre sequel previsti di Avatar. Vi riproponiamo allora la locandina di Emanuela Martini scritta per il film del 2009.

Sulla seconda stagione abbiamo pareri discordi (cfr. il Perché sì / Perché no di FilmTv n° 16). Ma la prima stagione di The OA ci era piaciuta molto: la recensione di Giulio Sangiorgio.

La seconda stagione di Big Little Lies , che era nata come miniserie, uscirà a giugno ed è diretta non più da Jean-Marc Vallée ma da una regista americana di cui abbiamo parlato spesso nelle nostre pagine. Questo è il primo film suo che abbiamo recensito nella rubrica Scanners.

La citazione

«Quando la leggenda diventa realtà, si stampi la leggenda (John Ford)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8590
servizi
3060
cineteca
2790
opinionisti
1889
locandine
1024
serialminds
811
scanners
487
Recensione pubblicata su FilmTv 13/2019

Highwaymen - L'ultima imboscata


Regia di John Lee Hancock

È fin troppo facile ma inevitabile pensare che in epoca di rigurgiti destroidi John Lee Hancock e John Fusco, regista e sceneggiatore di Highwaymen, siano arrivati a rimettere le cose a posto, dopo che nel lontano 1967 qualcuno osò squadernare il cinema americano con un solo film, letteralmente fatto a pezzi nel finale tra brandelli di carne presa a fucilate e frammenti di inquadrature. Anche se è semplicistico metterla così, Gangster Story di Arthur Penn, incursione nella realtà e nel mito di Bonnie e Clyde, i più celebri criminali americani degli anni 30, è stato per Hollywood il punto di svolta tra l’era classica e la stagione dei registi-autori: il manifesto di una generazione, la forma allegorica della sua rabbia e della sua energia. Ora, più di cinquant’anni dopo, un altro film fa finalmente giustizia di tutto quello scempio: dà un volto ai poliziotti che il 23 maggio 1934 uccisero Bonnie e Clyde (guidati dai Texas Rangers Frank Hamer e Maney Gault, interpretati da Kevin Costner e Woody Harrelson); racconta (e non mostra quasi mai) i due idoli del popolo prostrato dalla Depressione per gli assassini che erano; rimarca con vari elogi dell’uso delle armi, della violenza fisica e dell’amicizia virile la giustezza della legge contro l’eversione del crimine (e noi che pensavamo che Penn fosse un apologeta del gangsterismo…). È davvero dura, insomma, non vedere in questo canto a Hamer e Gault, anziani eppure infallibili, un desiderio di ordine e pulizia (anche visiva, ovviamente, con la ricostruzione storica anestetizzata dal digitale) che in realtà, ribadendo l’ovvio, ammette inconsapevolmente il proprio fallimento.

I 400 colpi

RM
4
Highwaymen - L'ultima imboscata (2019)
Titolo originale: The Highwaymen
Regia: John Lee Hancock
Genere: Poliziesco - Produzione: Usa - Durata: 132'
Cast: Kevin Costner, Woody Harrelson, Kim Dickens, Kathy Bates, Emily Brobst, Thomas Mann, John Carroll Lynch, W. Earl Brown, Edward Bossert, Jane McNeill
Sceneggiatura: John Fusco

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy