Il ragazzo che diventerà Re di Joe Cornish - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che School of Rock è il film da salvare oggi in TV.
Su Paramount Channel alle ore 14:00.

Il decennio della guerra in Vietnam, degli hippie e della contestazione. Mentre è in sala C'era una volta... a Hollywood di Quentin Tarantino, ambientato nel 1969, riproponiamo questa panoramica di Roberto Manassero, pubblicata in occasione dell'uscita di American Pastoral e Crisis in Six Scenes .

Il lardo sì, l'hamburger no. Una storia sulla satira e su Facebook, raccontata da Tommaso Labranca.

Uno dei film di #Venezia76 più amati dalla redazione di Film Tv è stato L'ufficiale e la spia di Roman Polanski. E a proposito di torto o ragione, ne recuperiamo un altro dello stesso regista, con la locandina di Ilaria Feole.

Arriva in sala Burning - L'amore brucia di Lee Chang-dong, per noi uno dei migliori film dell'edizione 2018 del Festival di Cannes. Nella sua recensione Pier Maria Bocchi lo accosta a Bong Joon-ho e a Park Chan-wook, di cui vi riproponiamo questo film invisibile realizzato insieme al fratello.

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

La citazione

«Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo. (Arthur Schopenhauer)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
8853
servizi
3251
cineteca
2901
opinionisti
1987
locandine
1044
serialminds
855
scanners
494
Recensione pubblicata su FilmTv 16/2019

Il ragazzo che diventerà Re


Regia di Joe Cornish

Un ragazzino delle scuole medie estrae una spada da un blocco di cemento e, guidato da un Merlino vestito con una t-shirt dei Led Zeppelin, dovrà impedire il ritorno di Morgana. Tra il bullismo a scuola e l’ombra della catastrofe politica incombente - implicitamente la Brexit - questa sorta di L’armata delle tenebre in versione con e per ragazzini è il secondo film di Joe Cornish, per cui ci si aspettava ben altra carriera dopo l’esordio con Attack the Block - Invasione aliena, nell’ormai lontano 2011. La sua ironia comunque salva questo progetto dal rischio della stucchevolezza e nella scrittura il regista affronta con intelligenza sia la varietà dei ruoli in rapporto ai generi e all’etnia (tra i bulli, per esempio, c’è a sorpresa la ragazza nera), sia il tema della nobiltà, che non è nel sangue (un po’ come per Rey e la Forza in Star Wars: Episodio VIII). Se tra i cavalieri non poteva mancare un nuovo Lancillotto, per gli altri due Cornish sceglie figure assai meno note, Bedivere e Kay, lasciando allo spettatore il piacere di fare ricerche su di loro a fine film; del resto la lettura di un libro svolge un ruolo cruciale nella vicenda. Dal punto di vista dello spettacolo non tutto fila liscio e c’è almeno uno scontro poco riuscito, che oltretutto è narrativamente infelice e sarebbe stato meglio risolvere in altro modo, anche per contenere la durata. Nonostante questo peccato veniale, però, Il ragazzo che diventerà re fa meglio sia di Shazam!, nel mischiare mitologia e film per ragazzi, sia del nuovo Hellboy, nel portare Excalibur ai giorni nostri. Speriamo solo Cornish non debba aspettare altri otto anni per tornare al cinema.

I 400 colpi

AF
7
Il ragazzo che diventerà Re (2019)
Titolo originale: The Kid Who Would Be King
Regia: Joe Cornish
Genere: Avventura/Fantasy - Produzione: Gb/Usa - Durata: 120'
Cast: Louis Ashbourne Serkis, Denise Gough, Dean Chaumoo, Rhianna Dorris, Rebecca Ferguson, Tom Taylor, Nathan Stewart-Jarrett, Noma Dumezweni, Mark Bonnar, Angus Imrie
Sceneggiatura: Joe Cornish

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Andrea Fornasiero

Andrea Fornasiero (Mortara, 8 maggio 1976), dottorato in Culture della Comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato autore televisivo per due trasmissioni di Rai4, Wonderland e Mainstream. Collabora con il settimanale “Film Tv” dal 2006. Collabora inoltre con il distributore cinematografico Officine Ubu nel settore Acquisitions. È autore di Terrence Malick. Cinema della classicità e della modernità (Le Mani, 2008) e ha partecipato a vari volumi collettanei e convegni sul cinema. Scrive o ha scritto per “Fumo di China”, “Chili Blog”, “The Cinema Show”, “Nocturno”, “Rumore”, “Lo Spazio Bianco”, “Filmidee”, “Andersen”, “Movieplayer”, “Rumori fuori scena”, “Otto e mezzo”, inoltre ha curato la rubrica CoseSerie, dedicata al mondo della serialità, per FilmTv.it. Ha collaborato a due edizioni del Roma Fiction Fest ed è stato autore e conduttore delle emissioni italiane delle cerimonie di premiazione degli Emmy Awards 2014 e 2015.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy