Guava Island di Hiro Murai - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Hollywood Ending è il film da salvare oggi in TV.
Su Premium Cinema 2 alle ore 21:15.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9277
servizi
3734
cineteca
3168
opinionisti
2183
locandine
1086
serialminds
993
scanners
511
Recensione pubblicata su FilmTv 17/2019

Guava Island


Regia di Hiro Murai

Nell’isola immaginaria del titolo Deni Maroon vuole organizzare un festival musicale regalando alla popolazione, tiranneggiata dalla famiglia Red, un giorno di libertà. Guava Island, nel tratto visivo, guarda al cinema della diaspora africana: attenzione maniacale a décor, vestiario e accessori per l’evocazione di un ideale mondo multiculturale di marca black (con tanto di accenti differenti). Stanti i dichiarati riferimenti (Orfeo Negro, City of God, Purple Rain) il lavoro di ricostruzione e le poetiche richiamate, il film, più che il tropical thriller paventato, risulta una favola che vira in tragedia politica, con messaggio di speranza incorporato. Accurato nella resa formale, debole nella drammaturgia, forte di due presenze di peso (Rihanna, brava e rigorosamente non canora, e Letitia Wright), il film può vantare l’originalità dell’animazione dei titoli di testa, le performance superlative di Glover/Gambino (il film è in streaming in corrispondenza con la sua esibizione al Coachella Festival 2019) e la sequenza finale del funerale. Non è un visual album (brani proposti quasi tutti editi con una logica che, a tratti, è quella del musical), piuttosto uno di quei progetti collaterali volti a rafforzare uno status culturale (lo affianchiamo al capostipite Moonwalker di Michael Jackson, a Runaway di Kanye West e Hype Williams e a Lemonade di Beyoncé). All’accoppiata Glover-Murai, dopo la seconda stagione della rivoluzionaria serie Atlanta (inferiore alla prima di un paio di tacche), si continua a guardare con motivata curiosità, ma Telegraph Ave, videoclip del 2013, resta ancora picco inviolato.

I 400 colpi

SE
6
IF
6
AF
6
LP
6
GS
4
media
5.6
Guava Island (2019)
Titolo originale: Guava Island
Regia: Hiro Murai
Genere: Commedia/Musicale - Produzione: Usa - Durata: 55'
Cast: Donald Glover, Rihanna, Letitia Wright, Nonso Anozie, Alan Jael Velázquez Abreu, Betiza Bistmark Calderón, Renny Arozarena, Michael Ricardo Crespo Cardenas, Barbara Janet Martinez, Ayensi Amilgar Jardines Delgado
Sceneggiatura: Stephen Glover, Donald Glover

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Guava Island» streaming (n° 17/2019)

Luca Pacilio

Posseduto dalla diabolica Torino, vicedirettore della rivista cinematografica online Gli Spietati, per Film TV cura la sua malattia (la videomusica) e (dunque) la rubrica Videostar, dedicata agli autori e ai protagonisti del video musicale contemporaneo. Amando perdere, e non seguendo il calcio, coltiva le enciclopedie fallimentari di Peter Greenaway.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy