Tutti pazzi a Tel Aviv di Sameh Zoabi - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Luca Pacilio dice che Sciarada per 4 spie è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:15.

Era atteso per il 2021 il remake live action di Akira , ma la produzione è stata fermata dal momento che il regista Taika Waikiki ha invece firmato per dirigere il quarto Thor . Il cult di Katsuhiro Otomo era del 1988, ma era ambientato nel 2019. E non è la prima volta che se ne annunciava un remake.

Film Tv di questa settimana è un numero speciale che raccoglie le classifiche dei migliori film del decennio 2010-2019. Quello che vi proponiamo è uno dei tanti film citati: Tsai Ming-liang è decisamente uno dei massimi registi contemporanei. Buona lettura.

Il 14 luglio 1969 usciva Easy Rider , cult generazionale e pietra miliare del cinema.

Possiamo riciclare i buoni propositi che Roy Menarini aveva fatto per il cinema del 2017 ancora oggi? Probabilmente sì.

La 14esima stagione è annunciata a settembre negli Usa, mentre la 13esima parte il 19 luglio su Fox in prima visione assoluta. Particolarmente longeva e molto politicamente scorretta, ritorniamo sulla 12esima stagione di C'è sempre il sole a Philadelphia , nell'attesa.

La citazione

«Guardatevi da tutte le imprese che richiedono vestiti nuovi (H.D. Thoreau)»

scelta da
Carolina Crespi

cinerama
8748
servizi
3169
cineteca
2861
opinionisti
1945
locandine
1035
serialminds
839
scanners
492
Recensione pubblicata su FilmTv 19/2019

Tutti pazzi a Tel Aviv


Regia di Sameh Zoabi

Tel Aviv è la città di cartone, lo sfondo dell’immaginaria serie tv palestinese le cui riprese funzionano da centro narrativo del terzo film di Sameh Zoabi. Ramallah e Gerusalemme, invece, sono le città vere del racconto, una la sede del set della serie, l’altra il luogo dove abita il protagonista Salam, un assistente di produzione palestinese che ogni giorno per recarsi al lavoro deve attraversare i check point israeliani e che a un certo punto, dopo essersi spacciato per autore dello show, trova davvero il modo di diventare sceneggiatore dei nuovi episodi, ingraziandosi un comandante dell’esercito nemico di cui accetta i consigli sulla trama e conquistando le attenzioni dell’attrice protagonista, naturalmente facendo ingelosire la sua ex che vorrebbe riconquistare… Sembra una farsa di Feydeau, e un po’ lo è per davvero, calata però nel conflitto simbolo del Medio Oriente, la cui quotidianità è trasformata in gioco di sentimenti, ragion di stato e doppi giochi. All’inizio solo nella finzione, poi anche dentro e fuori dal set, in una sorta di nuovo ed espanso Rumori fuori scena. Un conflitto che di norma si gioca «al centro della terra» (Nathan Englander), nei tunnel che scorrono sotto le due nazioni, qui diventa all’opposto una guerra in superficie giocata sugli schermi televisivi di entrambe le parti, per una volta d’accordo nel seguire con la medesima apprensione una storia pro Palestina scritta da un comandante israeliano… La stessa commedia resta anch’essa in superficie, divertente e frizzante, sì, ma mai in grado - come forse è riuscito solo a Elia Suleiman - di trovare il lato farsesco di una tragedia senza soluzione.

I 400 colpi

RM
6
Tutti pazzi a Tel Aviv (2018)
Titolo originale: Tel Aviv on Fire
Regia: Sameh Zoabi
Genere: Commedia - Produzione: Belgio/Israele/Francia/Lussemburgo - Durata: 100'
Cast: Kais Nashif, Lubna Azabal, Maisa Abd Elhadi
Sceneggiatura: Sameh Zoabi, Dan Kleinman

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy