Il corpo della sposa - Flesh Out di Michela Occhipinti - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Francesco Foschini dice che Non si sevizia un paperino è il film da salvare oggi in TV.
Su Italia1 alle ore 02:45.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Noi siamo orfani della Rivoluzione. E spesso pensiamo che non c'è più una vittoria possibile, che il mondo è disincantato e alla fine ci rassegniamo. Il cinema, al contrario, ci dice, a suo modo, che ci sono vittorie possibili anche nel mondo peggiore.... Non bisogna disperarsi. È quel che il cinema ci racconta, io credo. Ed è per questo che dobbiamo amarlo. (Alain Badiou)»

scelta da
Mariuccia Ciotta

cinerama
9311
servizi
3784
cineteca
3196
opinionisti
2198
locandine
1090
serialminds
1009
scanners
513
Recensione pubblicata su FilmTv 20/2019

Il corpo della sposa - Flesh Out


Regia di Michela Occhipinti

Tempi sospesi, trasparenze, luci opalescenti dietro veli che coprono spazi domestici e teste, l’esordio al cinema di narrazione della documentarista Michela Occhipinti incrocia poesia, horror e reportage intorno al corpo di Verida Beitta Ahmed Deiche nella parte di se stessa. In scena l’invisibile Mauritania che anche i suoi registi noti - Med Hondo e Abderrahmane Sissako - temono come set. Macerie, deserto e segnali di modernità tra smartphone e lecca-lecca, povertà e abbondanza nella mole delle ragazze da marito che nei villaggi e ancora in città - sono il 20%, dichiara la regista - subiscono la pratica del gavage, alimentazione forzata per arrivare alle nozze soffici e burrose tanto da riempire il velo islamico che le avvolge. Verida è inquadrata nel cerchio di un catino colmo di latte, che la madre la costringe a ingurgitare anche di notte, insieme a ciotole di riso e cous cous, sostituite di nascosto con droghe per uso veterinario. Un ragazzo addetto alla bilancia avrà il merito di guardare con grazia Verida, e di pensarla, non solo di pesarla, mentre il padre le regalerà una pepita per la libertà. Donne-guardiane, invece, delle tradizioni più aberranti, già vittime, ripetono il rito-tortura e i wengala, feste per ingrassare, in un ripetersi ossessivo, il cibo in primo piano, con la cadenza di un cinema quasi iraniano, rarefatto, quadro fisso e musiche a effetto, tra suoni locali e le note di Ring of Fire di Johnny Cash. Il corpo della sposa si arrende al “cinema del reale” quando tiene a distanza l’oggetto del desiderio filmico. Verida, impotente di fronte all’abuso, è avvolta nell’immagine flou, e in dissolvenza lascia lo schermo.

I 400 colpi

MC
7
Il corpo della sposa - Flesh Out (2019)
Titolo originale: -
Regia: Michela Occhipinti
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 94'
Cast: Verida Beitta Ahmed Deiche, Amal Saad Bouh Oumar, Aichetou Abdallahi Najim
Sceneggiatura: Michela Occhipinti, Simona Coppini

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy