Sir - Cenerentola a Mumbai di Rohena Gera - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che Il principe di Homburg è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai3 alle ore 03:00.

Il decennio della guerra in Vietnam, degli hippie e della contestazione. Mentre è in sala C'era una volta... a Hollywood di Quentin Tarantino, ambientato nel 1969, riproponiamo questa panoramica di Roberto Manassero, pubblicata in occasione dell'uscita di American Pastoral e Crisis in Six Scenes .

Il lardo sì, l'hamburger no. Una storia sulla satira e su Facebook, raccontata da Tommaso Labranca.

Uno dei film di #Venezia76 più amati dalla redazione di Film Tv è stato L'ufficiale e la spia di Roman Polanski. E a proposito di torto o ragione, ne recuperiamo un altro dello stesso regista, con la locandina di Ilaria Feole.

Arriva in sala Burning - L'amore brucia di Lee Chang-dong, per noi uno dei migliori film dell'edizione 2018 del Festival di Cannes. Nella sua recensione Pier Maria Bocchi lo accosta a Bong Joon-ho e a Park Chan-wook, di cui vi riproponiamo questo film invisibile realizzato insieme al fratello.

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

La citazione

«La televisione è meglio del cinema. Sai sempre dov'è la toilette. (Dino Risi)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
8853
servizi
3252
cineteca
2898
opinionisti
1987
locandine
1044
serialminds
855
scanners
494
Recensione pubblicata su FilmTv 25/2019

Sir - Cenerentola a Mumbai


Regia di Rohena Gera

Infierire sul lezioso titolo italiano sarebbe cosa fin troppo facile, ma Ratna, domestica a tempo pieno nella caotica Mumbai, è effettivamente una novella Cenerentola: lava e stira ma sogna in grande, arriva da un villaggio sperduto ma non si fa intimorire dalla grande città, lavora sodo ma non si lascia sconfortare dai troppi rimproveri inflitti dagli oligarchi parvenu dell’alta società indiana. Crede fermamente che la vita di una donna non finisca con il matrimonio, eppure finisce invischiata in una favola fin troppo consolatoria, con tanto di principe azzurro bello, etero e miliardario. Ma scordatevi coreografie roboanti e costumi variopinti: questa rom com garbata, a tratti titubante, pare ansiosa di discostarsi dai chiassosi topoi bollywoodiani, e finisce per lambire, per contrasto, un minimalismo che rasenta l’afasia. La critica ai matrimoni combinati e al classismo pervasivo della società, fil rouge del cinema indiano pronto da esportare in Occidente, trasforma i protagonisti in moderni Romeo e Giulietta. Eppure sono severamente bandite le dichiarazioni smodate e le prove d’amore maiuscole: la storia procede piuttosto per piccoli gesti e lunghe pause, forse per genuino pudore, forse per il desiderio di accodarsi a quel gusto festivaliero che glorifica i mélo anestetizzati e diffida dei sentimenti più spontanei. Ma Ratna è fin troppo dolce, e i suoi occhi malmostosi troppo sinceri, perché non si finisca intrappolati nella rete dei suoi piccoli turbamenti interiori, cullati dalla nenia rassicurante di una storia d’amore che fila liscia come il cuore comanda, scaramucce comprese.

Sir - Cenerentola a Mumbai (2018)
Titolo originale: Sir
Regia: Rohena Gera
Genere: Drammatico - Produzione: India/Francia - Durata: 86'
Cast: Tillotama Shome, Vivek Gomber, Ahmareen Anjum, Geetanjali Kulkarni, Rahul Vohra
Sceneggiatura: Rohena Gera

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy