La bambola assassina di Lars Klevberg - la recensione di FilmTv

La citazione

«Certainly it constitutes bad news when the people who agree with you are buggier than batshit.»

scelta da
Lorenza Negri

cinerama
10324
servizi
4956
cineteca
3675
opinionisti
2463
serialminds
1272
locandine
1158
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 26/2019

La bambola assassina


Regia di Lars Klevberg

Chucky è tornato, anzi si è sdoppiato, perché, in realtà, il bambolotto serial killer non ci ha mai abbandonato. Mentre la saga creata da Don Mancini prosegue il percorso nella sua naturale deriva home video, in sala arriva il suo gemello diverso Buddi, senza cicatrici, con un ghigno vagamente allucinato, griffato MGM e scritto su un presupposto molto diverso. Tanto lontano dall’originale che Mancini ha rimosso i suoi crediti dal film. Niente più voodoo innanzitutto: il reboot diretto da Klevberg (noto per un corto, Polaroid, recentemente diventato un lungo) torna sulla Terra con una vaga traccia anticapitalista, un robot iperconnesso e una messa in scena quasi tutta in interni, con una desolazione esterna che rievoca quasi il cinema postatomico. Siamo, insomma, nel campo della distopia. Vago e confusionario è anche il tratteggio, tra tema familiare, millennial tecnologizzati (il protagonista è un adolescente ovviamente incasinato), furbi ammiccamenti agli anni 80, anzi alla revisione contemporanea di quell’immaginario, con Stranger Things in prima fila. Troppo lento a ingranare, appesantito dalla melassa domestica e dall’assenza dello humour nero che rendeva divertente la saga originale, il film però vira improvvisamente nella seconda parte, e sa sorprendere. Lo fa in modo anche incoerente con la cornice mainstream e la morale messa in campo, prendendo la direzione di un gioioso B movie grondante sangue, con l’usuale catarsi fornita da un body count tutt’altro che anonimo. Il doppiaggio originale di Mark Hamill regala una divertente citazione di Star Wars fuori contesto nella versione italiana.

I 400 colpi

AA
6
SE
6
FM
3
RMO
6
media
5.3
La bambola assassina (2018)
Titolo originale: Child's Play
Regia: Lars Klevberg
Genere: Horror - Produzione: Usa/Francia/Canada - Durata: 90'
Cast: Gabriel Bateman, Aubrey Plaza, Brian Tyree Henry, Tim Matheson
Sceneggiatura: Tyler Burton Smith

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Adriano Aiello

Scrivo. Di cinema, cibo, vino e stanchezza esistenziale in metropolitana. Sarei potuto essere un intellettuale, ma fortunatamente nel 1993 uscì la prima edizione di Championship Manager. Sono tra i 7 più grandi giocatori della storia di Risiko.

Profilo Facebook

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy