Due amici di Louis Garrel - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Alberto Pezzotta dice che Brama di vivere è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 08:55.

Storie di streghe, da Angela Lansbury a Bella Ramsey.

Su FilmTv n° 34 Ilaria Feole racconta la passione/fissazione/nostalgia per gli anni '80 di cinema e serialità. Tra gli 8 horror che non muoiono mai è citato La casa di Sam Raimi, di cui vi raccontiamo la storia con questa locandina del 2008.

Hirokazu Kore-eda torna a Venezia dopo due anni: il suo La vérité aprirà infatti #Venezia76. Il film presentato in concorso a Venezia 74 era stato The Third Murder, tuttora inedito in Italia, fatta eccezione per una proiezione allo Spazio Oberdan di Milano del mese di febbraio 2019. Ne riproponiamo qui la recensione.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

Il 21 agosto arriva su Sky Atlantic la settima e ultima stagione di Veep . Riprendiamo il filo con la recensione della stagione 6.

La citazione

«Alice Harford: I do love you and you know there is something very important we need to do as soon as possible. - Dr. Bill Harford: What's that? - Alice Harford: Fuck.»

scelta da
Fabrizio Tassi

cinerama
8787
servizi
3215
cineteca
2884
opinionisti
1971
locandine
1040
serialminds
850
scanners
494
Recensione pubblicata su FilmTv 27/2019

Due amici


Regia di Louis Garrel

Due ragazzi e una ragazza; ma no, non è come pensate. È vero che Mona è sfuggente e ambigua; ma solo perché ogni sera deve rientrare in carcere. All’insaputa di Clément, che la adora e sì, pare uno che per amore farebbe follie; ma è solo che «tutto va troppo lentamente e lui va più veloce». E poi c’è Abel che, ok, qualche ragazza a Clément l’ha scippata; ma con Mona è diverso. Su questo triangolo sgangherato Louis Garrel imbastisce il suo primo lungo da regista (nelle nostre sale a pochi mesi dall’opera seconda, L’uomo fedele), dove è anche interprete con immusonito alter ego e dove paga affettuosamente i debiti con l’ineludibile nouvelle vague (il trio è un po’ Jules e Jim, un po’ Bande à part, con tanto di ballo improvvisato nel bistrot), ma mette in chiaro che per la sua generazione è tutto diverso. Del Sessantotto non restano che vuote vestigia, costumi di scena: i tre amici fanno le comparse sul set di un film che ricostruisce i tumulti del maggio parigino (proprio come in The Dreamers), si travestono da contestatori, ma poi per riposarsi prendono una stanza in hotel. Luogo che, più di altri, rivela l’apporto in sceneggiatura di Christophe Honoré: una camera-teatro dove le intenzioni e le passioni si accavallano ed evaporano (come nel suo ultimo, bellissimo Chambre 212). Garrel dirige con mano lieve eppure pensosa, scoperchia il dolore dietro la sensualità lucente di Golshifteh Farahani e quello sotto la goffaggine slapstick di Vincent Macaigne. E ribadisce con passione che, in questo tipo di triangoli, la vera storia d’amore spesso è quella fra i due uomini, legati da un sentimento inscalfibile e struggente.

I 400 colpi

MC
7
IF
7
RM
6
EM
7
RMO
7
GAN
7
LP
7
RS
7
media
6.9
Due amici (2015)
Titolo originale: Les deux amis
Regia: Louis Garrel
Genere: Commedia drammatica - Produzione: Francia - Durata: 102'
Cast: Louis Garrel, Golshifteh Farahani, Vincent Macaigne, Mahaut Adam, Pierre Maillet, Christelle Deloze, Rhizlaine El Cohen, Yen Tram Le Thi, Hitomi Ryoke Duran, Ulysse Korolitski
Sceneggiatura: Louis Garrel, Christophe Honoré

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy