Vox Lux di Brady Corbet - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Gli amori di Astrea e Celadon è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai3 alle ore 01:25.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
9490
servizi
3958
cineteca
3269
opinionisti
2239
locandine
1101
serialminds
1041
scanners
516
Recensione pubblicata su FilmTv 37/2019

Vox Lux


Regia di Brady Corbet

Le linee del tempo dopo L’infanzia di un capo. Corbet attraversa 18 anni in una metamorfosi tramite il corpo di Celeste/Portman, forse reincarnazione della Nina di Il cigno nero. Dall’universo dark di Aronofsky a quello bluastro di Vox Lux, che arriva quasi dal Cukor di È nata una stella, ma trasfigurato, manipolato, oltraggiato. L’ambizione del cinema di Corbet è smisurata, il risultato detestabile: è un cinema che rovescia lo slancio di un Haynes (Velvet Goldmine) e che manda in cortocircuito le luci del palco, sul quale la musica rimbalza senza arrivare mai a destinazione. Corbet, al secondo film, realizza un altro romanzo di formazione; si serve della voce over di Dafoe, ma poi gli urla sopra annullandola. C’è di tutto: terrorismo, tecnologia, social. E Celeste si inghiotte il suo doppio, la sorella interpretata da Stacy Martin, forse l’unico angolo di umanità in un cinema così cerebrale e asettico che agisce con una maschera in faccia. Ma che forse è davvero necessario, perché ridefinisce la nuova estetica di ciò che è mostruoso, evidente nel modo in cui sono filmati gli attentati in classe e sulla spiaggia, e nel trasformare la Portman in una sorta di cyborg col cuore che batte ma è da tutt’altra parte, e che lotta contro il make-up ma non può farne a meno, è la sua seconda pelle. Mettiamo in dissolvenza incrociata il finale di Dove eravamo rimasti, che idealmente ci abbracciava, e quello del concerto di Celeste, che invece ci fa scappare e non è minimamente coinvolgente. Ma cosa c’entra Corbet con Demme? Nulla. Anzi no, il film è dedicato a lui.

I 400 colpi

PA
8
PMB
5
MC
6
FDM
8
SE
3
IF
6
MG
7
RM
5
MM
8
FM
4
RMO
5
GAN
5
LP
9
ES
9
GS
7
RS
8
media
6.4
Vox Lux (2018)
Titolo originale: Vox Lux
Regia: Brady Corbet
Genere: Drammatico/Musicale - Produzione: Usa - Durata: 114'
Cast: Raffey Cassidy, Natalie Portman, Jude Law, Stacy Martin, Jennifer Ehle, Christopher Abbott, Logan Riley Bruner, Meg Gibson, Maria Dizzia
Sceneggiatura: Brady Corbet

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Vox Lux» Cinerama (n° V0/2018)
Vox Lux» Scanners (n° 27/2019)
Vox Lux» Cinerama (n° 37/2019)

Simone Emiliani

Direttore artistico di Valdarno Cinema Fedic, collabora con Sentieri Selvaggi, Film Tv, Cineforum e Filmcritica. Tra le varie pubblicazioni, i volumi Walter Hill (scritto con Mauro Gervasini, ed. Falsopiano), Dustin Hoffman (ed. Gremese) e Fughe da Hollywood, scritto con Carlo Altinier (ed. Le Mani).

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy