Weathering With You di Makoto Shinkai - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Sensi è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai3 alle ore 03:45.

Il petroliere di Paul Thomas Anderson è in streaming su Netflix

Anni '80 un po' ovunque, ma quasi sempre da un punto di vista maschile. E le icone femminili? Una riflessione di Marianna Cappi.

The Guardian ha pubblicato alcune immagini del backstage di Il cacciatore , tratte dall'archivio personale di Robert De Niro e destinate a un libro di prossima pubblicazione. Vi riproponiamo la locandina di questo film cult, pubblicata nel 2009.

Dal primo dicembre è disponibile su Netflix la quinta stagione di questa serie. Se non la conoscete o se volete saperne di più, qui trovate la recensione delle prime due stagioni.

Il 28 novembre arriva in sala Un giorno di pioggia a New York , l'ultimo film di Woody Allen, a cui dedichiamo uno speciale su FilmTv n° 48. Ne è coprotagonista Elle Fanning, che ha interpretato anche questo film di Sally Potter, inedito in Italia, di cui vi riproponiamo la recensione.

La citazione

«Guardatevi da tutte le imprese che richiedono vestiti nuovi (H.D. Thoreau)»

scelta da
Carolina Crespi

cinerama
9006
servizi
3368
cineteca
2964
opinionisti
2042
locandine
1055
serialminds
881
scanners
500
Recensione pubblicata su FilmTv 42/2019

Weathering With You


Regia di Makoto Shinkai

Makoto Shinkai è uno di quei registi che “fanno sempre lo stesso film”. Per lui, fare cinema significa parlare d’amore, credere nell’amore in quanto forza motrice universale, di portata epica e gittata siderale, che tutto vince e che, indubbiamente, «move il sole e l’altre stelle». Di più: in Weathering With You il sole lo accende, nel cielo di una Tokyo dove potrebbe «piovere per sempre», una fanciulla capace di evocare il bel tempo, ma a caro prezzo. In termini di concept e struttura, Weathering è certamente debitore di Your Name. - pur nell’irriproducibilità del meccanismo narrativo a orologeria e dell’appeal trasversale del secondo anime più fruttifero della Storia - e, nel terzo atto, anche del fantasmagorico I bambini che rincorrono le stelle, il capolavoro di Shinkai. Tuttavia, questo fanta-mélo catastrofico è notevolmente più cupo, ad angustiare i protagonisti non sono l’oppressione della piccola/grande città e le aspettative per il futuro o l’ombra delle tragedie del passato ma la solitudine del presente, tra disoccupazione, ansia sociale e, appunto, cambiamento climatico. Ma l’aspetto meteoro-ecologico è tutto in funzione dell’espressione spettacolare del realismo magico shinkaiano, in un’animazione quanto mai mozzafiato, e i riverberi politici da instant cartoon ambientalista cedono il passo alle turbolenze emotive. Eppure è proprio questo gigantismo dei sentimenti adolescenziali a far sì che infine si stagli, ancor più struggentemente, il dolore di una generazione che sacrifica la propria giovinezza addossandosi sulle spalle la responsabilità e l’ardua possibilità di salvezza di un mondo alla deriva.

I 400 colpi

FDM
7
Weathering With You (2019)
Titolo originale: Tenki no ko
Regia: Makoto Shinkai
Genere: Animazione - Produzione: Giappone - Durata: 112'

Sceneggiatura: Makoto Shinkai
Musiche: Radwimps
Montaggio: Makoto Shinkai

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Fiaba Di Martino

Fiaba riceve in fasce un nome lezioso che le profetizza l'amore per le storie, nel cinema, sul cinema e del cinema: a dieci anni vota i film disegnando a matita i pollici di Film Tv accanto ai biglietti della multisala più bella di sempre, l'Arcadia; di lì a poco si innamora delle finestre di Hitchcock, degli occhi di Jean Gabin e dell'aplomb di Lauren Bacall, e lo urla al mondo prima dal giornalino scolastico del classico poi dai siti web (MyMovies, Players, PositifCinema, BestMovie.it), mentre frequenta corsi di scrittura alla Scuola Civica di Cinema milanese e scrive un libro su Xavier Dolan con la collega positivista Laura Delle Vedove. Lost in translation nello stereo totale, ritrova se stessa nella pioggia di Madison County, nelle lettere di Gramsci, nelle ferite di David Grossman, nelle urla liberatorie di Sion Sono, nelle risate di Shosanna Dreyfus, nei silenzi di Antonioni, nelle parole di Frances Ha («non sono ancora una vera persona») e nello spazio tra i titoli di testa e quelli di coda.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy