Il giorno più bello del mondo di Alessandro Siani - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Batman: Il ritorno è il film da salvare oggi in TV.
Su Italia1 alle ore 15:35.

Al Sudestival, il festival lungo un inverno che si tiene tutti i fine settimana dal 10 gennaio al 13 marzo 2020 a Monopoli (Ba), anche l'omaggio a Dino Risi nell'ambito di un "laboratorio" sulla commedia all'italiana con gli studenti, organizzato in collaborazione con Film Tv, media partner della manifestazione. Come film più rappresentativo, Mauro Gervasini ha scelto Il giovedì , che era anche il preferito dal regista milanese. Riproponiamo la locandina con il commento.

A Ghost Story di David Lowery è in streaming su PrimeVideo

Avete già scoperto le due nuove piattaforme di cui stiamo recensendo serie originali, di recente? Una di queste è StarzPlay, su cui vi suggeriamo di cercare questa commedia.

Il numero 50 di Film Tv è tutto dedicato alle donne, in uno speciale che attraversa ruoli e media diversi. Uno dei nomi femminili fondamentali per il cinema è Chantal Akerman, di cui vi riproponiamo questo inedito.

Anni '80 un po' ovunque, ma quasi sempre da un punto di vista maschile. E le icone femminili? Una riflessione di Marianna Cappi.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
9011
servizi
3381
cineteca
2969
opinionisti
2046
locandine
1056
serialminds
883
scanners
500
Recensione pubblicata su FilmTv 44/2019

Il giorno più bello del mondo


Regia di Alessandro Siani

«Dobbiamo creare gioia nel cuore della gente», ripete come un mantra l’impresario teatrale Meraviglia al figlio Arturo. Che, da grande, ha l’espressione svagata di Alessandro Siani (sempre più aspirante Troisi, però poi pieraccionesco), impresario anche lui, ma fallito. Incluse fin dal prologo le istruzioni per l’uso del cinema di Siani attoreregista, da qualche film, prima con Cattleya ora con Bartleby (e Vision/Sky), impegnato a risalire la china non facile di una commedia tenue e garbata, purgata del più remoto sospetto di volgarità (qui l’unica battuta rischiosa è un castigatissimo «M’hai rotto il bebè!»), strapaesana, favolistica, di pura evasione dalla realtà. Ora, anche coraggiosamente, il passo successivo: una commedia fantastica con bambini (nipotini ereditati da uno zio d’America, uno dei quali con poteri magici non meglio precisati), che potrebbe far pensare a un certo Celentano d’antan (Bingo Bongo, ed è un complimento) o al Bud Spencer sceriffo poco extra e molto terrestre (complimento anche questo). Ma forse esageriamo e, più prosaicamente, si guarda al successo dei recenti “De Luigi con bambini” per Colorado Film, fraintendendo pure l’ultimo Burton disneyano (non sono un complimento né l’uno né l’altro). Non manca nulla: il Natale (anche se esce a Halloween), la storia d’amore, la multinazionale cattiva (con Stefano Pesce che digrigna i denti come un cattivo Disney anni 60), gli effetti (quasi) speciali, i caratteristi napoletani buffi, i monologhi (sfibranti) di Siani. Più che un film fatto col cuore di un bimbo, pare l’esito di una ricerca di marketing. O forse siamo solo noi che siamo cresciuti.

I 400 colpi

SE
4
FM
1
RMO
5
media
3.3
Il giorno più bello del mondo (2019)
Titolo originale: -
Regia: Alessandro Siani
Genere: Commedia/Fantasy - Produzione: Italia - Durata: 104'
Cast: Alessandro Siani, Leigh Gill, Stefania Spampinato, Giovanni Esposito, Stefano Pesce, Sara Ciocca, Mauro Aversano, Roberto Bocchi, Gianni Ferreri, Enzo Paci
Sceneggiatura: Alessandro Siani, Gianluca Ansanelli

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Rocco Moccagatta

Studiava giurisprudenza, ma andava più spesso al cinema di quanto avrebbe dovuto. D'altronde il padre l'ha portato per anni al cinema ogni sabato. Di cosa potrebbe dunque lamentarsi? Dopo l'università, fa la cosa giusta e comincia a occuparsi davvero di film, persino professionalmente. Oggi lo insegna pure, il cinema, in IULM e in altre università del regno, soprattutto il cinema classico e il cinema dei generi popolari, la sua passione da sempre. Per campare guarda anche molta televisione, visto che lavora come scenarista e analista dei media presso la factory di media research Neopsis (non si pronuncia Neopsais, eh...). Ha scritto e scrive da tante parti, da Duel/Duellanti a Marla, da Ottoemezzo a L'officiel Homme. Nel tempo, ha scoperto che gli piace molto il cinema italiano di ieri e di oggi e che si può non vergognarsene. Il riconoscimento più prezioso è stato essere ribattezzato "Giancarlo Cianfrusaglie" da Maccio Capatonda.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy