Pupazzi alla riscossa - UglyDolls di Kelly Asbury - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Donnie Darko è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai4 alle ore 01:15.

Tom à la ferme di Xavier Dolan è in streaming su PrimeVideo

Uncut Gems è tra i dieci migliori film invisibili dell'anno e ha ottenuto svariati premi anche se è stato escluso dalla corsa agli Oscar 2020. Sarà disponibile dal 31 gennaio su Netflix, ma intanto recuperiamo un altro invisibile dei fratelli Safdie, con la recensione di Ilaria Feole.

Cominciano i festeggiamenti per i cent'anni di Federico Fellini. Prossimamente sulla rivista, qui con una locandina di Emanuela Martini.

Non tutti i collaboratori di FilmTv sono entusiasti di Watchmen .

The New Pope arriva su Sky Atlantic il 10 gennaio, come anticipato nel n° 53. È il seguito, sempre di Paolo Sorrentino, di The Young Pope, di cui vi riproponiamo qui la recensione.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
9052
servizi
3417
cineteca
2996
opinionisti
2067
locandine
1061
serialminds
889
scanners
502
Recensione pubblicata su FilmTv 46/2019

Pupazzi alla riscossa - UglyDolls


Regia di Kelly Asbury

Da brava outsider, Moxy ha un sogno in cui nessuno crede eccetto lei: pupazzetto fucsia dall’inarrestabile ottimismo, abita nella colorata baraccopoli di Uglyville ma brama l’abbraccio di un bambino. Dall’altra parte del muro che separa l’isola felice delle Uglydolls dal mondo esterno si nasconde però l’amara verità: Moxy & compagni sono le ciambelle uscite senza buco dalla fabbrica di giocattoli, la loro irregolarità è sinonimo di bruttezza e li squalifica da qualunque opportunità affettiva, o almeno così bercia Lou, bulletto a capo di un’accademia che impartisce alle bambole una perfezione estetica anestetizzante e omologante. Nel loro debutto al cinema, strada già battuta da altri veicoli per il merchandising come Trolls o il genialoide The Lego Movie, le Uglydolls rimettono in campo il cruciale dilemma sul senso della vita da giocattoli già esaurientemente risolto, stratificato e infine persino ribaltato dalla quadrilogia di Toy Story. Forse proprio per schivare l’ingombrante paragone con la madre padrona Pixar il film di Asbury (uno che oscilla fra estremi qualitativi, da Shrek 2 a Gnomeo & Giulietta) sposta presto il fuoco sul Messaggio: il superpotere dell’autostima e la difesa dell’identità personale possono abbattere la spersonalizzazione di un sistema basato sulla discriminazione del diverso. Nonostante l’orecchiabilità delle canzoncine declamatorie (riscaldate, in originale, dalla voce di Janelle Monáe) e il ritmo pimpante, come molti suoi simili ormai precotti Pupazzi alla riscossa approda alla meta senza sbandare: a differenza dei suoi sgangherati protagonisti, non esce mai dalla norma.

I 400 colpi

FDM
6
Pupazzi alla riscossa - UglyDolls (2019)
Titolo originale: UglyDolls
Regia: Kelly Asbury
Genere: Animazione - Produzione: Cina/Canada/Usa - Durata: 87'

Sceneggiatura: Alison Peck

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Fiaba Di Martino

Fiaba riceve in fasce un nome lezioso che le profetizza l'amore per le storie, nel cinema, sul cinema e del cinema: a dieci anni vota i film disegnando a matita i pollici di Film Tv accanto ai biglietti della multisala più bella di sempre, l'Arcadia; di lì a poco si innamora delle finestre di Hitchcock, degli occhi di Jean Gabin e dell'aplomb di Lauren Bacall, e lo urla al mondo prima dal giornalino scolastico del classico poi dai siti web (MyMovies, Players, PositifCinema, BestMovie.it), mentre frequenta corsi di scrittura alla Scuola Civica di Cinema milanese e scrive un libro su Xavier Dolan con la collega positivista Laura Delle Vedove. Lost in translation nello stereo totale, ritrova se stessa nella pioggia di Madison County, nelle lettere di Gramsci, nelle ferite di David Grossman, nelle urla liberatorie di Sion Sono, nelle risate di Shosanna Dreyfus, nei silenzi di Antonioni, nelle parole di Frances Ha («non sono ancora una vera persona») e nello spazio tra i titoli di testa e quelli di coda.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy