Qualcosa di meraviglioso di Pierre-François Martin-Laval - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Cielo giallo è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 21:10.

Arriva in sala il film La Gomera , film del regista rumeno Corneliu Porumboiu. Su Film Tv n° 08 lo intervistiamo, qui riproponiamo la recensione di un suo film ancora inedito, segnalato nella rubrica Scanners.

Nata di marzo di Antonio Pietrangeli è in streaming su Prime Video

Cosa leggere oggi? Vi riproponiamo la prima parte del primo racconto a puntate pubblicato su Film Tv.

Ancora una volta, cos'è il cinema?

Riproposta da Spike, comincia il 17 febbraio la prima stagione di una delle migliori serie tv britanniche degli ultimi anni. Qui ve ne riproponiamo la recensione.

La citazione

«Quando la leggenda diventa realtà, si stampi la leggenda (John Ford)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9116
servizi
3464
cineteca
3027
opinionisti
2097
locandine
1067
serialminds
907
scanners
504
Recensione pubblicata su FilmTv 49/2019

Qualcosa di meraviglioso


Regia di Pierre-François Martin-Laval

Qualcosa di meraviglioso, vale a dire il viaggio di un ragazzino, Fahim, in fuga dal Bangladesh dei primi anni zero insieme al padre. Una storia, la sua, che i francesi conoscono bene perché ha riempito per mesi giornali e trasmissioni televisive, è diventata un libro (Un re clandestino, Bompiani) e poi un film, realizzato dal marsigliese Pierre-François Martin-Laval (il “Pef” del gruppo comico Robins des Bois). Fahim arriva a Parigi ma è un sans papiers, lui e suo padre devono arrangiarsi per non essere sbattuti fuori dal paese. Però il ragazzino ha un dono: è un grande giocatore di scacchi. Così incontra Sylvain, mito francese della scacchiera (ispirato a un personaggio reale, Xavier Parmentier) che decide di prepararlo per il campionato del mondo, al quale però non potrà partecipare se non ottiene asilo politico e cittadinanza. Le sfide impossibili - quelle dei falliti di mezza età che si danno al nuoto sincronizzato (7 uomini a mollo) o dei liceali di banlieue che imparano a suonare musica classica (La mélodie) - sono da un po’ la tendenza narrativa del cinema francese popolare e “impegnato”. Qualcosa di meraviglioso sembra un Dheepan - Una nuova vita per famiglie, anche se qui il vero duro non è tanto il papà bengalese del bambino, ex poliziotto, quanto Sylvain, interpretato come al solito magnificamente da Gérard Depardieu: solo il suo apparire in scena nella scuola di scacchi vale il prezzo del biglietto. Per il resto la commedia è diligente, edificante, emozionante il giusto grazie alla sinergia degli interpreti e alla “spettacolarità” degli scacchi (il film in Francia è stato molto apprezzato dagli esperti del gioco). 

I 400 colpi

MG
6
Qualcosa di meraviglioso (2019)
Titolo originale: Fahim
Regia: Pierre-François Martin-Laval
Genere: Biografico - Produzione: Francia - Durata: 117'
Cast: Assad Ahmed, Gérard Depardieu, Isabelle Nanty, Mizanur Rahaman, Sarah Touffic Othman-Schmitt, Victor Herroux, Tiago Toubi, Alexandre Naud, Pierre Gommé, Axel Keravec
Sceneggiatura: Pierre-François Martin-Laval

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Mauro Gervasini

Firma storica di Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, è consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e insegna Forme e linguaggi del cinema di genere all'Università degli studi dell'Insubria. Autore di Cuore e acciaio - Le arti marziali al cinema (2019) e della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003), ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy