The Lodge di Severin Fiala, Veronika Franz - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Lo scapolo è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 04:45.

Nello stesso giorno, il 12 aprile, partono negli Usa la terza stagione di Killing Eve e la prima della nuova serie in cui è coinvolta Phoebe Waller-Bridge: Run . Quando arriveranno da noi? Nell'attesa, riproponiamo la recensione della seconda stagione della serie incentrata sul rapporto di odio-amore tra Villanelle e Eve Polastri.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
9170
servizi
3566
cineteca
3066
opinionisti
2121
locandine
1073
serialminds
927
scanners
505
Recensione pubblicata su FilmTv 02/2020

The Lodge


Regia di Severin Fiala, Veronika Franz

I registi sono la compagna e il nipote di Ulrich Seidl, osservatore dell’Austria non-felix che diremmo impietoso (anche se è l’esatto contrario: la vera pietas nasce di fronte al cuore delle cose, al netto di illusioni, imbellettamenti, alibi ideologici e sentimentali, ed è questo che Seidl guarda). Franz & Fiala, comunque, con questo cinismo dello sguardo, ci giocano. Lo esasperano e astraggono dalla realtà (oltre la verosimiglianza) fino a farne questione di genere. Una forma del thriller, dell’horror. Il cinismo gratuito è la materia prima dei loro film: un sadismo tanto asettico, geometrico, glaciale, da non nascondere ironia. Così, in quest’opera terza che varia gli elementi alla base di Goodnight Mommy (a partire da budget, cast, lingua inglese: producono Hammer e FilmNation Entertainment), mettono in scena ancora due bimbi, lasciati dal padre in una baita con la nuova compagna, dopo che la madre è uscita traumaticamente di scena: come nel precedente, il punto è il rapporto triangolare tra la paranoia degli uni e dell’altra e la fiducia che lo spettatore è portato a dare a uno dei due poli del conflitto, basato su una maternità vicaria e problematica, una figura paterna assente, un generale rancore figliale. E una violenta legge morale da rispettare e per cui espiare le colpe. La dittatura del senso di giustizia di ognuno. L’esercizio, certo, è magistrale: tutto è incentrato sulla tensione, sulla differenza tra i saperi, sull’enigma circa i gradi di realtà (quanto è allucinato lo sguardo che sposiamo?), e non ci sono jump scare. Ma è solo questo: un perfetto esercizio ludico di nichilismo, verso lo spettatore e il mondo messo in scena.

I 400 colpi

PMB
7
IF
6
RM
5
MM
6
EM
7
FM
5
RMO
6
EMO
6
LP
6
GS
6
media
6.0
The Lodge (2019)
Titolo originale: The Lodge
Regia: Severin Fiala, Veronika Franz
Genere: Horror - Produzione: Gb/Canada/Usa - Durata: 100'
Cast: Richard Armitage, Riley Keough, Jaeden Lieberher, Alicia Silverstone, Jaeden Martell, Lia McHugh, Rebecca Faulkenberry, Danny Keough, Katelyn Wells, Lola Reid
Sceneggiatura: Sergio Casci, Severin Fiala, Veronika Franz

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy