Ferdinando il Duro di Bloom Kolektiv - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Giovani si diventa è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:05.

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
9425
servizi
3895
cineteca
3240
opinionisti
2222
locandine
1097
serialminds
1028
scanners
514
Recensione pubblicata su FilmTv 03/2020

Ferdinando il Duro


Regia di Bloom Kolektiv

Si chiama Ferdinando, è detto “il duro”, ma del protagonista del film di Alexander Kluge ha soltanto il nome, in comico contrasto con la maschera di disarmante stolidità che reca sulla faccia. Attorno a lui s’incista un kafkiano imbroglio non meglio precisato (una scelta filosofica?) che tiene in scacco un cosmo losco di poveri cristi senza collocazione. Una galleria di mediocritas brianzola riunita con quattro spicci dal Bloom Kolektiv, legato allo storico locale in cui s’ambienta parte del film, in una corsa terminale all’ultimo riferimento, all’ultimo cliché, all’ultimo immaginario. Un pasticcio, più che un pastiche, divertente più a girarsi che a vedersi. «Siamo nel posto degli asparagi, qui» dice uno dei personaggi in riferimento alla produzione agricola del luogo. Degli asparagi, appunto. Mica delle fragole.

Caterina Bogno (Voto: 6)

Ferdinando il Duro (2020)
Titolo originale: -
Regia: Bloom Kolektiv
Genere: Avventura - Produzione: Italia - Durata: 75'
Cast: Linda Stucchi, Paola Gandolfi, Matteo Montagna, Antonella Panigada
Sceneggiatura: Bloom Kolektiv
Montaggio: Alberto Valtellina
Fotografia: Carlo Valtellina

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy