Si vive una volta sola di Carlo Verdone - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Francesco Foschini dice che Jane Eyre è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:00.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Povero pensiero... finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti. (Lev Troskij)»

scelta da
Adriano Aiello

cinerama
9277
servizi
3734
cineteca
3168
opinionisti
2183
locandine
1086
serialminds
993
scanners
511
Recensione pubblicata su FilmTv 08/2020

Si vive una volta sola


Regia di Carlo Verdone

Da giovane (e anche da meno giovane) ho partecipato a scherzi di gruppo leggendari, che duravano giorni, settimane e che a volte venivano ripresi da un anno all’altro, durante le vacanze. La vacanza, o la provincia, o la rimpatriata, sono probabilmente il momento e il luogo deputati allo scherzo (come insegnano Germi, Monicelli, Fellini, lo stesso Verdone). Ma il requisito essenziale è un gruppo coeso di amici. Magari ex compagni di scuola. Ecco, i compagni di scuola sono tornati, più vecchi e realizzati nella professione: una équipe chirurgica d’eccellenza, alla quale si rivolge persino il Papa. Vita privata: da mediocre a pessima, tra figlie semisconosciute, relazioni disastrose (il «quasi quasi me faccio lesbica!» di Anna Foglietta è folgorante e fin troppo vero), matrimoni lastricati di tradimenti. C’è il luminare compunto, vero e proprio camaleonte vocale, il chirurgo piacione a oltranza, la strumentista che non azzecca un uomo giusto, l’anestesista single e credulone, naturale oggetto di tutti gli scherzi (ma non per questo meno integrato nel gruppo). Verdone, Tortora, Foglietta e Papaleo sono perfettamente assortiti, non si rubano le battute, lavorano in sintonia, sembrano davvero vecchi amici. Film malinconico, oscurato da un privato deludente, dal passato che non torna e da un futuro che (come sanno bene i medici) non può che peggiorare, Si vive una volta sola ha la cattiveria del cinema che fu (pre-politicamente corretto) e la forza dell’amicizia che, nonostante tutto, ti salva la vita. Peccato un eccesso di product placement. Ma: è il cinema, bellezza! Almeno secondo Filmauro.

I 400 colpi

SE
6
EM
7
FM
6
RMO
6
EMO
5
media
6.0
Si vive una volta sola (2020)
Titolo originale: -
Regia: Carlo Verdone
Genere: Commedia - Produzione: Italia - Durata: 105'
Cast: Carlo Verdone, Anna Foglietta, Rocco Papaleo, Massimiliano Tortora, Serena De Sario, Mariana Falace, Azzurra Martino
Sceneggiatura: Carlo Verdone, Giovanni Veronesi, Pasquale Plastino

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy