Volevo nascondermi di Giorgio Diritti - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Stregata dalla luna è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Romance alle ore 21:00.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
9277
servizi
3733
cineteca
3168
opinionisti
2183
locandine
1086
serialminds
993
scanners
511
Recensione pubblicata su FilmTv 10/2020

Volevo nascondermi


Regia di Giorgio Diritti

C’è molto di Antonio Ligabue, in Volevo nascondermi. Ci sono la Svizzera e l’Italia, l’Emilia e Roma; ci sono la follia, la libertà del reietto e la condanna alla solitudine; ci sono le tante lingue della sua vita, lo svizzero-tedesco delle origini, l’italiano dei medici e dei podestà, il dialetto emiliano. C’è, inevitabilmente, la prova mimetica di Germano, tenuta in minore e ricalcata sui materiali video disponibili del pittore del popolo, l’artista matto che riproduceva, come dice il curatore della sua prima esposizione personale, la violenza primordiale della natura. C’è, ancora, nel film di Giorgio Diritti, una rappresentazione precisa e toccante della provincia padana negli anni del fascismo e del Dopoguerra, un mondo che esprime il senso profondo dell’opera di Ligabue attraverso il genuino stupore verso i suoi lavori. A mancare, in questo film biografico in cui a una prima parte rapsodica e piena di flashback fa eco una seconda più piana e malinconica, è l’espressione concreta dell’immediatezza di Ligabue, il suo gesto pittorico, la sua stessa pittura. Le opere originali compaiono nei titoli di coda e mettono in evidenza le pennellate spesse, la materia netta e contrastata; nel film, però, Ligabue non dipinge quasi mai e la superficie dei suoi quadri è stranamente monocorde. Diritti sembra eludere l’opera, mostrando l’artista in rivolta contro la tela, intento a spezzare tavole, distruggere sculture, cancellare un affresco. Il mondo interiore di Ligabue resta come insondato, protetto dal sacco che nella prima scena copre il corpo del malato recluso e nascosto agli occhi sani di chi non può raggiungere la mente di un folle.

I 400 colpi

PA
7
SE
4
IF
5
RM
6
EM
8
GAN
7
media
6.2
Volevo nascondermi (2020)
Titolo originale: -
Regia: Giorgio Diritti
Genere: Biografico - Produzione: Italia - Durata: 120'
Cast: Elio Germano, Oliver Ewy,Pietro Traldi, Orietta Notari, Andrea Gherpelli
Sceneggiatura: Giorgio Diritti, Tania Pedroni, Fredo Valla

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Volevo nascondermi» Cinerama (n° B0/2020)
Ritratto dell'artista naïf -...» Interviste (n° 08/2020)

Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy