Emma. di Autumn de Wilde - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Stregata dalla luna è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Romance alle ore 21:00.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
9277
servizi
3733
cineteca
3168
opinionisti
2183
locandine
1086
serialminds
993
scanners
511
Recensione pubblicata su FilmTv 13/2020

Emma.


Regia di Autumn de Wilde

Emma, ricca e spensierata, si diletta a giocare con le vite altrui. Antipatica? Come poche. Amata da Jane Austen? Certo. Forse perché in quel manipolare destini e inventarsi il suo intorno si cela l’autoritratto di un’autrice che, muovendo pedine, stende l’affresco della condizione femminile del tempo. E Autumn De Wilde (formidabile fotografa e videomaker), in questo gioco di sovrapposizioni, occupa l’ultimo livello, replicando, con messa in scena di artificialità ostentata, quel rigido meccanismo. Così la composizione delle inquadrature è simmetrica e fiorita a un tempo, gli abiti evidenti creazioni di moda, le acconciature complicate, gli interni asettici showroom d’epoca, le interpretazioni affettate e teatralissime. Quello di De Wilde è un florilegio di pastellati tableau vivant che, ingabbiando le figure in griglie geometriche, le crocifigge al loro ruolo sociale. È con questa algida impostazione che dice del soffocante classismo (e sessismo) bersaglio della scrittrice. La forsennata illustrazione - una ricostruzione storica aumentata - vuole costringere l’intrigo in un congegno da carillon e retrocedere ad accessorio la sottigliezza del gioco verbale. Del resto la comunicazione tra Emma e Knightley (che si mostra nudo, perché lo sguardo si dichiari femminile), è fatta di occhiate e allusioni. Ed è il ballo il loro coito. A De Wilde non interessa la letteratura filmata, usa la fonte per dire oggi, in un linguaggio che è indiscutibilmente suo, la storia di una donna scritta da una donna. Ed è con quel sangue dal naso, rosso vivo, che mostra sullo schermo l’emozione repressa.

I 400 colpi

AC
7
FDM
8
IF
7
RM
5
EM
7
RMO
7
LP
8
ES
7
GS
7
FT
5
media
6.8
Emma. (2020)
Titolo originale: Emma.
Regia: Autumn de Wilde
Genere: Comico - Produzione: Gb - Durata: 124'
Cast: Anya Taylor-Joy, Johnny Flynn, Angus Imrie, Letty Thomas, Bill Nighy, Rupert Graves, Mia Goth, Chloe Pirrie, Gemma Whelan, Aidan White, Edward Davis, Chris White, Miranda Hart
Sceneggiatura: Eleanor Catton, Jane Austen

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Luca Pacilio

Posseduto dalla diabolica Torino, vicedirettore della rivista cinematografica online Gli Spietati, per Film TV cura la sua malattia (la videomusica) e (dunque) la rubrica Videostar, dedicata agli autori e ai protagonisti del video musicale contemporaneo. Amando perdere, e non seguendo il calcio, coltiva le enciclopedie fallimentari di Peter Greenaway.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy