Black Christmas di Sophia Takal - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Dario Stefanoni dice che La scimitarra del saraceno è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 06:30.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Il motivo per cui Dio ci ha dato due orecchie e una bocca è per permetterci di ascoltare il doppio di quanto parliamo (Quincy Jones)»

scelta da
Emanuele Sacchi

cinerama
9311
servizi
3784
cineteca
3199
opinionisti
2198
locandine
1090
serialminds
1009
scanners
513
Recensione pubblicata su FilmTv 16/2020

Black Christmas


Regia di Sophia Takal

Gli incappucciati della fratellanza di Black Christmas nascondono la giovane e baldanzosa schiera di cultori dello slasher movie che non sopportano deviazioni al dogma: ripresa in soggettiva dell’assassino, terrore e sangue, corpo straziato, mistero sull’identità del serial killer, sempre un “diverso”, anima sofferente in una scuola di allegri studenti. La regista Sophia Takal (proveniente dal cinema indipendente mumblecore) capovolge lo schema, moltiplica i punti di vista e fa dell’assassino un intero club di misogini seriali, inebriati dalla superiorità di sesso, killer “normali” per vittime eccentriche in tempi di #MeToo. Hawthorne College, maestoso edificio neoclassico, neve, luci intermittenti e il buio che avvolge il cammino della studentessa verso Un Natale rosso sangue, titolo italiano del primo film della serie, diretto da Bob Clark nel 1974. Il maligno Hawthorne non è Nathaniel, anche se lo scrittore americano sembra aleggiare nell’eco di La lettera scarlatta, con fantasmi puritani trafitti dalla colpa e giustizieri pronti a invocare la magia nera, lacrime di sangue e cerimonie dai lunghi mantelli, uscite da Eyes Wide Shut. Questo secondo remake è il primo horror educativo per tredicenni accompagnate (PG-13), una specie di Piccole donne che brandiscono fermagli per i capelli, sacchetti di plastica e chiavi di casa da affondare nel collo degli assalitori, guidate da una magnifica Imogen Poots rabbiosa e tenace contro la cultura dello stupro. Una canzoncina irridente con balletto sexy delle studentesse vestite da Santa Claus contro i compagni di università, fotocopie dei due nazistoidi di Nodo alla gola, provocherà un finale degno di Suspiria.

I 400 colpi

MC
7
IF
5
MM
5
EM
6
FM
2
RMO
3
ES
4
GS
5
RS
7
media
4.9
Black Christmas (2019)
Titolo originale: Black Christmas
Regia: Sophia Takal
Genere: Horror - Produzione: Usa/Nuova Zelanda - Durata: 92'
Cast: Imogen Poots, Aleyse Shannon, Lily Donoghue, Cary Elwes, Brittany O'Grady, Caleb Eberhardt, Simon Mead, Madeleine Adams, Nathalie Morris, Ben Black
Sceneggiatura: Sophia Takal, April Wolfe

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy