Tornare a vincere di Gavin O'Connor - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Stregata dalla luna è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Romance alle ore 21:00.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Noi siamo orfani della Rivoluzione. E spesso pensiamo che non c'è più una vittoria possibile, che il mondo è disincantato e alla fine ci rassegniamo. Il cinema, al contrario, ci dice, a suo modo, che ci sono vittorie possibili anche nel mondo peggiore.... Non bisogna disperarsi. È quel che il cinema ci racconta, io credo. Ed è per questo che dobbiamo amarlo. (Alain Badiou)»

scelta da
Mariuccia Ciotta

cinerama
9277
servizi
3733
cineteca
3168
opinionisti
2183
locandine
1086
serialminds
993
scanners
511
Recensione pubblicata su FilmTv 17/2020

Tornare a vincere


Regia di Gavin O'Connor

Jack, già promessa del basket, ha visto andare in pezzi il suo matrimonio ed è scivolato nell’alcolismo: mentre sembra essersi rassegnato a un’esistenza solitaria e malinconica, ha l’occasione per uscire dal tunnel. Dopo The Accountant (di cui si attende il sequel), Gavin O’Connor ritrova Ben Affleck: in quel film, dietro l’ossequio al thriller, si continuava a leggere in controluce uno dei motivi prediletti del regista, quello di un mondo familiare dilaniato che marchia e condiziona il protagonista. Tornare a vincere lo ripropone, riconducendolo a un contesto, quello sportivo, che il regista conosce bene (Miracle e Warrior) e che sonda, ancora una volta, nei termini di una sfida. Così, il tentativo di ribaltare le sorti della squadra di pallacanestro votata alla sconfitta descrive, in parallelo, la ricostruzione di una coscienza. Un percorso catartico a cui, peraltro, lo stesso Affleck (lo dice il suo fisico provato) non è estraneo (l’attore ha parlato apertamente dei suoi problemi con l’alcol, dei tentativi di riabilitazione e delle conseguenze che questa dipendenza ha avuto sulla sua vita). Se la prima parte appare persuasiva nella costruzione delle premesse (la spirale autodistruttiva, il barlume del rinnovato impegno agonistico, il rispecchiamento tra Jack e un giovane pivot), lo svolgimento palesa un dramma tutto di superficie, in cui anche lo svelamento graduale del trauma decisivo, con tutto il corredo di situazioni a traino, opera come puro automatismo. E in cui il motivo intimo e quello della competizione sportiva stentano a trovare un equilibrio, dialogando a fatica. 

I 400 colpi

AA
7
PMB
6
SE
8
IF
6
RM
6
MM
5
RMO
5
GAN
7
LP
5
GS
5
media
5.8
Tornare a vincere (2020)
Titolo originale: The Way Back
Regia: Gavin O'Connor
Genere: Drammatico/Sportivo - Produzione: Usa - Durata: 108'
Cast: Ben Affleck, Al Madrigal, Janina Gavankar, Michaela Watkins, Brandon Wilson, Will Ropp, Fernando Luis Vega, Charles Lott Jr., Melvin Gregg, Ben Irving
Sceneggiatura: Brad Ingelsby

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Luca Pacilio

Posseduto dalla diabolica Torino, vicedirettore della rivista cinematografica online Gli Spietati, per Film TV cura la sua malattia (la videomusica) e (dunque) la rubrica Videostar, dedicata agli autori e ai protagonisti del video musicale contemporaneo. Amando perdere, e non seguendo il calcio, coltiva le enciclopedie fallimentari di Peter Greenaway.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy