L'ospite di Lenny Abrahamson - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Dario Stefanoni dice che La scimitarra del saraceno è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 06:30.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
9311
servizi
3784
cineteca
3199
opinionisti
2198
locandine
1090
serialminds
1009
scanners
513
Recensione pubblicata su FilmTv 24/2020

L'ospite


Regia di Lenny Abrahamson

Sarah Waters, guardando al romanzo vittoriano, una tradizione che troppi tentano di rinverdire (per un Michel Faber che ci riesce, dieci falliscono), non sbaglia un titolo: novelle ponderose (come i classici a cui aspirano), frutto di maniacali ricerche, consegnate a intrecci complicatissimi e scritte dannatamente bene (dal suo capolavoro Ladra è tratto Mademoiselle di Park Chan-wook). Di L’ospite (Ponte alle Grazie) Abrahamson sfronda l’intreccio e sviscera il senso: il dottor Faraday, figlio della servitù e a disagio con le sue origini, si insinua come un parasite all’interno del già morente corpo aristocratico (siamo nel 1947). Nessuna rivendicazione di classe, ma l’ambizione di entrare in un mondo di cui non ci si rassegna al declino, ora che lo si avverte alla propria portata. Perché la big house è nave che affonda, la famiglia un trio sconfitto e stanco di interpretare il ruolo della nobiltà locale, la cena che organizza la patetica parodia di rituali già estinti. Più Mike Flanagan che James Ivory, il regista ingabbia i personaggi nella cadente magione, li incornicia tra gli stipiti delle porte, li affoga in quadri virati su un verde marcescente: sono il senso di perdita della madre, il trauma di guerra del rampollo e l’ineluttabile fine che la figlia avverte incombere ad alimentare il convincimento di una maledizione. Ma il misterioso ospite che infesta il maniero e ne annienta gli abitanti non ha niente di metafisico e tutto di metaforico: viene dal passato, è il sacrosanto rancore e la legittima frustrazione di una classe umiliata. La sua sana rabbia, prima che si corrompesse.

I 400 colpi

FDM
8
IF
6
EM
7
RMO
7
LP
7
GS
7
media
6.8
L'ospite (2018)
Titolo originale: The Little Stranger
Regia: Lenny Abrahamson
Genere: Drammatico/Horror - Produzione: Gb/Irlanda - Durata: 111'
Cast: Domhnall Gleeson, Ruth Wilson, Charlotte Rampling, Will Poulter, Liv Hill, Oliver Zetterström, Kathryn O'Reilly, Eddie Toll, Camilla Arfwedson, Tipper Seifert-Cleveland
Sceneggiatura: Lucinda Coxon, Sarah Waters

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Luca Pacilio

Posseduto dalla diabolica Torino, vicedirettore della rivista cinematografica online Gli Spietati, per Film TV cura la sua malattia (la videomusica) e (dunque) la rubrica Videostar, dedicata agli autori e ai protagonisti del video musicale contemporaneo. Amando perdere, e non seguendo il calcio, coltiva le enciclopedie fallimentari di Peter Greenaway.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy