Fast Color di Julia Hart - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Dario Stefanoni dice che La scimitarra del saraceno è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 06:30.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«E questo è quanto (Casinò - Martin Scorsese)»

cinerama
9311
servizi
3784
cineteca
3199
opinionisti
2198
locandine
1090
serialminds
1009
scanners
513
Recensione pubblicata su FilmTv 24/2020

Fast Color


Regia di Julia Hart

Una donna si muove con circospezione nel mezzo del niente che sta nel mezzo degli Stati Uniti: campi, strade dritte, stazioni di servizio polverose, locali sbiaditi, insegne malconce. Sta chiaramente fuggendo, da qualcosa o qualcuno, in questo futuro vicinissimo in cui ha smesso di piovere da anni e mezza bottiglia d’acqua costa decine di dollari. La notte, nei motel, ha attacchi simili all’epilessia che però provocano un notevole effetto collaterale: generano terremoti. Elencando tutto quel che c’è in questo secondo lungo di Julia Hart, da lei sceneggiato col marito e produttore Jordan Horowitz, pare naturale dire che sia troppo: uno scenario di ormai ordinaria distopia agreste, un plot fantascientifico che non stonerebbe in un episodio di Ai confini della realtà, un’anima lontanamente western, un discorso allegorico su traumi, dipendenze e discriminazioni, un (melo)dramma familiare su tre generazioni di donne e tre età della vita, un’origin story supereroica. Ma a pensarci meglio è proprio il controllo su questo materiale multiforme a far la forza di Fast Color, e l’abilità di trarre vantaggio dall’evidente, limitatissimo low budget: le imperfezioni (della sceneggiatura e degli effetti speciali, le poche volte in cui è indispensabile utilizzarli) non fanno mai deragliare l’atmosfera magnetica e ipnotica, e la precisa costruzione, sullo sfondo, di un mondo appassito non prende mai il sopravvento sulla dimensione intima del viaggio di Ruth (ottima Mbatha-Raw). E la folata di freschezza con cui il film riesce a riconfigurare l’abusato genere supereroico è così intensa che potrebbe, davvero, «spezzare il cielo».

Fast Color (2018)
Titolo originale: Fast Color
Regia: Julia Hart
Genere: Fantascienza - Produzione: Usa - Durata: 100'
Cast: Gugu Mbatha-Raw, Lorraine Toussaint, Saniyya Sidney, Christopher Denham, David Strathairn
Sceneggiatura: ulia Hart, Jordan Horowitz

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Alice Cucchetti

Nasce a Busto Arsizio, studia a Bologna, vive a Milano. I suoi genitori le hanno sempre detto di non guardare i telefilm, inevitabilmente indirizzandola verso un consumo appassionato e compulsivo di serialità televisiva. Tra gli autori storici di Serialmente.com e co-fondatrice di Mediacritica.it, ha curato la rubrica Cinetv di "Nocturno" e ha collaborato, tra gli altri, con Best Movie, Best Serial, Abbiamoleprove, Grazia.it, Osservatorio Tv. Ama le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici, i paradossi temporali, i gatti e il cioccolato. Oltre che sulle pagine di Film Tv, dove cura le rubriche Serial Minds e Telepass, chiacchiera ai microfoni di "Pilota - Un podcast sui telefilm", il programma sulle serie tv di Querty.it.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy