Letizia Battaglia - Shooting the Mafia di Kim Longinotto - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che eXistenZ è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Cinema Suspense alle ore 22:45.

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Life... don't talk to me about life...»

scelta da
Alice Cucchetti

cinerama
9406
servizi
3881
cineteca
3235
opinionisti
2218
locandine
1096
serialminds
1027
scanners
514
Recensione pubblicata su FilmTv 28/2020

Letizia Battaglia - Shooting the Mafia


Regia di Kim Longinotto

Letizia Battaglia è una città, Palermo; un modo di raccontare, fermando la realtà in un attimo che si fa messa in scena; una luce, quasi sempre in bianco e nero. Letizia Battaglia, oggi signora ottantacinquenne con inconfondibile caschetto rosa shocking, è un’icona, la testimone per eccellenza delle guerre di mafia, la sola donna reporter dell’”Ora” a fine anni 60 quando cominciò la sua carriera, la prima a fotografare il corpo senza vita di Piersanti Mattarella, l’autrice di scatti - non solo di violenza, ma anche di vita, di attimi rubati al degrado, al gioco, alla felicità, alla resistenza silenziosa - che di Palermo hanno colto l’anima martoriata ma tenace. Di questa fotografa straordinaria la regista inglese Longinotto e la produzione americano-irlandese raccontano le tante stagioni: l’infanzia solitaria, il matrimonio precoce per sfuggire alla famiglia, il divorzio, i tradimenti, gli amanti, la militanza, l’impegno artistico. A parlare è spesso la diretta interessata, altre volte i suoi ex compagni ritrovati per l’occasione, mentre tutt’attorno - con discutibile utilizzo di immagini d’archivio e vecchi film - emergono la storia di Palermo e dell’Italia del secondo Dopoguerra. I momenti più intensi sono quelli imprevisti e per questo più sinceri, soprattutto quando Letizia ammette di aver abbandonato la fotografia d’inchiesta perché stanca del troppo sangue immortalato e di sentirsi per questo in colpa verso le vittime di mafia, come se con la sua scelta le avesse abbandonate. E di fronte a una tale confessione non c’è che restare ammirati, provando ad avvicinare la complessità del rapporto fra un’immagine e colei che l’ha creata.

I 400 colpi

MC
7
MG
6
RM
7
MM
6
EM
7
FM
7
RMO
7
GAN
7
RS
7
media
6.8
Letizia Battaglia - Shooting the Mafia (2019)
Titolo originale: Shooting the Mafia
Regia: Kim Longinotto
Genere: Documentario - Produzione: Usa/ Irlanda - Durata: 94'

Musiche: Ray Harman
Montaggio: Ollie Huddleston

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy