La terra e il sangue di Julien Leclercq - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che eXistenZ è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Cinema Suspense alle ore 22:45.

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
9406
servizi
3881
cineteca
3235
opinionisti
2218
locandine
1096
serialminds
1027
scanners
514
Recensione pubblicata su FilmTv 29/2020

La terra e il sangue


Regia di Julien Leclercq

Faceva ben sperare il ritorno di Julien Leclercq (regista) e Sami Bouajila (attore) dopo l’ottimo polar Rapinatori - Braqueurs (2015), dal quale peraltro si sta sviluppando una serie prodotta da Netflix. La terra e il sangue è purtroppo meno riuscito anche se non del tutto fallimentare. Originale lo spunto narrativo: proprietario di una segheria in una zona boschiva a nord di Besançon, Saïd fa lavorare solo ex galeotti o ragazzi usciti dal riformatorio. Uno di questi, Yanis, lo mette nei guai perché parcheggia in azienda una macchina piena di droga che una banda di città sta cercando. Quando gli spacciatori arrivano armati fino ai denti, Saïd, preoccupato per l’incolumità della figlia diciottenne, pensa bene di prenderli a fucilate e di resistere. Dicevamo lo spunto. Un beur boscaiolo nella Francia piovosa e montanara è già una bella intuizione, che Sami Bouajila, con la sua prova al solito intensa, rende del tutto credibile. E pure il meccanismo dell’azione non è male, con la segheria che funziona come un fortino pieno di ostacoli e la fuga nei boschi dei due ragazzi. Purtroppo tutto viene risolto frettolosamente, e non è tanto la striminzita durata del film (soli 80 minuti) a deludere quanto la mancata risoluzione delle sottotrame, tra il protagonista e la figlia per esempio (lui è malato), o tra Yanis e il fratello pusher, ridotte a meri pretesti. Un’occasione mancata, oltretutto peggiorata da una resa dei conti finale (con il capo dei cattivi interpretato da Eriq Ebouaney) inutilmente enfatica. Il titolo La terra e il sangue è evocativo ma non sembra significare un granché.

I 400 colpi

MC
5
MG
5
RMO
7
RS
5
media
5.6
La terra e il sangue (2020)
Titolo originale: La terre et le sang
Regia: Julien Leclercq
Genere: Thriller - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 80'
Cast: Sami Bouajila, Eriq Ebouaney, Samy Seghir, Sofia Lesaffre, Redouanne Harjane, Eric Kabongo, Oumar Diolo, Anis Benbatoul, Blaise Afonso, Mario Stasseyns
Sceneggiatura: Julien Leclercq, Jérémie Guez

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mauro Gervasini

Firma storica di Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, è consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e insegna Forme e linguaggi del cinema di genere all'Università degli studi dell'Insubria. Autore di Cuore e acciaio - Le arti marziali al cinema (2019) e della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003), ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy