Gretel & Hansel di Oz Perkins - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Nato a Casal di Principe è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai5 alle ore 22:15.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Quando la leggenda diventa realtà, si stampi la leggenda (John Ford)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9502
servizi
3973
cineteca
3277
opinionisti
2242
locandine
1102
serialminds
1043
scanners
517
Recensione pubblicata su FilmTv 33/2020

Gretel & Hansel


Regia di Oz Perkins

Folk: termine di origine germanica (Volk), inestricabilmente connesso alla sfera del Wald: i vasti territori boscosi, solo limitatamente penetrati, che finiscono per fare da sfondo a pratiche, costumi e sopravvivenze marginali e periferiche. Questa suggestione applicata all’horror ha prodotto, tra gli anni 60 e 70, una tonalità cinematografica ottenuta mescolando isolamento rurale, neopaganesimo e paure ctonie. A lungo poco frequentato, il folk horror ora vive un momento di rilancio, cominciato con The VVitch di Robert Eggers e proseguito con Hagazussa di Lukas Feigelfeld, Midsommar - Il villaggio dei dannati di Ari Aster e The Other Lamb di Małgorzata Szumowska (e, a modo suo, anche Il signor diavolo di Pupi Avati rientra nel discorso). A questi si aggiunge la rilettura del classico dei fratelli Grimm realizzata da Oz Perkins con occhio accorto alla narrativa gendered di matrice femminista, un’astuzia dichiarata fin dal titolo dove il nome della protagonista, al contrario dell’originale, compare per primo. Senza scombussolare troppo la trama della fiaba, Perkins stravolge invece i rapporti: il confronto/scontro tra Gretel e la strega non è una guerra ma un’iniziazione, un passaggio di testimone in cui l’“antagonista” progetta la propria eliminazione a favore della rivale ormai emancipatasi dalla subalternità sociale. Il regista, così come gli altri colleghi prima elencati, vorrebbe insinuare la tensione lavorando di sensazioni; Perkins, però, non ha la stessa tenuta formale di Aster o Eggers, e le sue scelte estetiche appaiono più come deformazioni disarmoniche che invece di sorreggere appesantiscono la visione.

I 400 colpi

PMB
4
FDM
6
IF
6
AF
8
MM
6
RMO
6
GS
5
media
5.8
Gretel & Hansel (2020)
Titolo originale: Gretel & Hansel
Regia: Oz Perkins
Genere: Horror - Produzione: Canada/Usa/Irlanda/Sudafrica - Durata: 87'
Cast: Sophia Lillis, Samuel Leakey, Alice Krige, Jessica De Gouw, Fiona O'Shaughnessy, Donncha Crowley, Jonathan Gunning, Charles Babalola, Giulia Doherty, Jonathan Delaney Tynan
Sceneggiatura: Rob Hayes

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy