Caleb di Roberto D'Antona - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Nato a Casal di Principe è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai5 alle ore 22:15.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9502
servizi
3973
cineteca
3277
opinionisti
2242
locandine
1102
serialminds
1043
scanners
517
Recensione pubblicata su FilmTv 33/2020

Caleb


Regia di Roberto D'Antona

In una terra di nessuno tra il cosplaying e l’amatorialità (non) vive Caleb, vampiro malinconico ma efferato che infesta il borgo di Timére, servito da improbabili accoliti, tra un sosia di Riff Raff del Rocky Horror e un poliziotto con cappello da sceriffo canadese. Gli si oppongono la giornalista Rebecca, alla ricerca della sorella scomparsa, e un gruppo di ammazzavampiri da dopolavoro ferroviario. D’Antona (che interpreta Caleb e sembra uno dei buffi vampiri di What We Do in Shadows) è il cuore di una piccola factory indipendente nostrana di horror a getto continuo, oggetto di un mini-culto esagitato e un po’ troppo generoso. Non aiuta prendere a modello Intervista col vampiro e soprattutto il Dracula di Coppola. Bastava anche solo puntare al Dracula di Mario Salieri.

Caleb (2020)
Titolo originale: Caleb
Regia: Roberto D'Antona
Genere: Horror - Produzione: Italia - Durata: 90'
Cast: Annamaria Lorusso, Roberto D'Antona, Francesco Emulo, Alex D'Antona, Natalia Moro, Erica Verzotti, Nicole Blatto, Susanna Tregnaghi, Mirko Giacchetti, Mirko D'Antona
Sceneggiatura: Roberto D'Antona

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Rocco Moccagatta

Studiava giurisprudenza, ma andava più spesso al cinema di quanto avrebbe dovuto. D'altronde il padre l'ha portato per anni al cinema ogni sabato. Di cosa potrebbe dunque lamentarsi? Dopo l'università, fa la cosa giusta e comincia a occuparsi davvero di film, persino professionalmente. Oggi lo insegna pure, il cinema, in IULM e in altre università del regno, soprattutto il cinema classico e il cinema dei generi popolari, la sua passione da sempre. Per campare guarda anche molta televisione, visto che lavora come scenarista e analista dei media presso la factory di media research Neopsis (non si pronuncia Neopsais, eh...). Ha scritto e scrive da tante parti, da Duel/Duellanti a Marla, da Ottoemezzo a L'officiel Homme. Nel tempo, ha scoperto che gli piace molto il cinema italiano di ieri e di oggi e che si può non vergognarsene. Il riconoscimento più prezioso è stato essere ribattezzato "Giancarlo Cianfrusaglie" da Maccio Capatonda.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy