Prospect di Christopher Caldwell, Zeek Earl - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Il buono, il brutto e il cattivo è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 21:10.

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Solo chi lascia il labirinto può essere felice, ma solo chi è felice può uscirne (Michael Ende - Lo specchio nello specchio)»

cinerama
9425
servizi
3895
cineteca
3240
opinionisti
2222
locandine
1097
serialminds
1028
scanners
514
Recensione pubblicata su FilmTv 33/2020

Prospect


Regia di Christopher Caldwell, Zeek Earl

Damon e la figlia Cee atterrano su una luna verde, ricca di risorse, per cercare di coprire il loro debito, ma attirano l’attenzione di predoni e avventurieri spaziali. Prima o poi anche la geologia doveva finire nel titolo di un film: ma se letteralmente Prospect sta per “prospezione”, ossia ricognizione scientifica del terreno, è ovvio che il doppio senso di “prospettiva” si nasconde dietro l’angolo. Sta a mezza via tra un western, Il tesoro della Sierra Madre e un omaggio a Star Wars il debutto sci-fi di Earl e Caldwell. Coordinate molto simili a quelle della serie The Mandalorian, a pensarci bene. Se si aggiunge il fatto che il protagonista è sempre Pedro “Mando” Pascal, in un ruolo simile (qui più loquace e “smascherato”), Prospect - premiato nel 2018 al South by Southwest Film Festival e solo nel 2020 approdato da noi su Prime Video - assomiglia molto a un aperitivo della serie creata da Jon Favreau, con 4 milioni di dollari anziché 100 a disposizione. I rimandi all’immaginario del primo Lucas sono evidenti nell’estetica sporca e negli idiomi alieni, mentre la sceneggiatura da B movie lascia abbozzati i personaggi e si concentra sulle stranezze, come l’asportazione delle gemme da una specie di placenta bianca. È tutta e solo questione di atmosfera e di attori, campi in cui Prospect offre tutto ciò che un amante di Buck Rogers potrebbe chiedere. I sentimenti non appartengono più a questa umanità disperata, intenta a trascrivere romanzi ricordati a memoria, per quei pochi che intendono leggerli. È solo la necessità a spingere al cambiamento, a obbligare a prendere in mano la situazione. Sophie Thatcher è una rivelazione; Pascal, a questo punto, una certezza.

Prospect (2018)
Titolo originale: Prospect
Regia: Christopher Caldwell, Zeek Earl
Genere: Fantascienza - Produzione: Canada - Durata: 100'
Cast: Sophie Thatcher, Pedro Pascal, Jay Duplass, Andre Royo, Luke Pitzrick, Arthur Deranleau, Alex McCauley, Doug Dawson, Krista Johnson, Brian Gunter
Sceneggiatura: Christopher Caldwell, Zeek Earl

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Emanuele Sacchi

Nato nella città delle due discoteche e 106 farmacie, presto smarrito nei meandri del rock e del cinematografo. È ingegnere informatico, benché si finga pensatore umanista. Giornalista pubblicista, critico cinematografico e musicale, collabora con FilmTv, MYmovies.itRumore, Filmidee, Asiaexpress ed è direttore della testata web Hong Kong Express (www.hkx.it). È autore di 50x35mm - Soundtrack Rumorose (Homework, 2016), con Stefano Locati di Il nuovo cinema di Hong Kong - Voci e sguardi oltre l'handover (Bietti, 2014) e con Francesca Monti di Richard Linklater - La deriva del sogno americano (Bietti, 2017). Film: Apocalypse Now (ma non Redux). Album: Forever Changes dei Love (anche per il titolo).

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy