La candidata ideale di Haifaa Al-Mansour - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Nato a Casal di Principe è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai5 alle ore 22:15.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9502
servizi
3973
cineteca
3277
opinionisti
2242
locandine
1102
serialminds
1043
scanners
517
Recensione pubblicata su FilmTv 35/2020

La candidata ideale


Regia di Haifaa Al-Mansour

Fuori dall’Arabia Saudita, Haifaa al-Mansour è diventata una regista senza identità, pronta all’uso per operazioni letterarie (Mary Shelley - Un amore immortale) o anonimi film targati Netflix (Dacci un taglio). La natura quietamente militante dell’esordio La bicicletta verde è invece riemersa, non a caso, con il conseguente ritorno a casa di La candidata ideale: non un film bello, forse nemmeno necessario, ma certamente giusto. La storia di Maryam, giovane dottoressa dell’Arabia Saudita che per caso e per convinzione sfida alle elezioni amministrative locali il candidato uomo favorito, è in maniera molto semplice un proclama a favore di maggiori diritti per le donne. Diritti per decidere per se stesse e la propria comunità; per lavorare senza patire pregiudizi ancestrali; per viaggiare e guidare. Maryam non sconvolge il suo mondo, non ne ha la possibilità, ma insieme con le sorelle che l’aiutano nella campagna elettorale ne fa emergere le contraddizioni: il rapporto irrisolto tra modernità e tradizione, il ruolo della tecnologia in una società controllata, l’autolesionismo di una cultura patriarcale che rifiuta il contatto con la femminilità. E anche l’universo maschile, rappresentato dal padre delle ragazze, musicista vedovo e comprensivo, per la prima volta in tournée con il suo gruppo di musica antica, agli occhi della regista vive in una prigione meno rigida ma altrettanto soffocante, tra le tuniche tutte uguali e le minacce degli integralisti a una cultura più aperta. Come indicato nel film da una metafora facile facile: la strada del cambiamento già esiste, ma liberarla da buche e ostacoli sarà lungo e faticoso...

I 400 colpi

MC
6
SE
4
RM
6
FM
6
GAN
6
LP
7
RS
6
FT
5
media
5.7
La candidata ideale (2020)
Titolo originale: The Perfect Candidate
Regia: Haifaa Al-Mansour
Genere: Commedia - Produzione: Arabia Saudita/Germania - Durata: 101'
Cast: Mila Al Zahrani, Dae Al Hilali, Khalid Abdulraheem, Nora Al Awad, Shafi Alharthy, Tareq Al Khaldi, Khadeeja Mua'th, Rakan Abdulhaman, Nojoud Ahmed, Naser Al Algeel
Sceneggiatura: Haifaa Al-Mansour, Brad Niemann

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy