The Secret - Le verità nascoste di Yuval Adler - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che La promessa è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Cinema Suspense alle ore 22:30.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9502
servizi
3974
cineteca
3277
opinionisti
2242
locandine
1102
serialminds
1043
scanners
517
Recensione pubblicata su FilmTv 41/2020

The Secret - Le verità nascoste


Regia di Yuval Adler

Anni 50 americani, gli happy days. Casettine in periferia con il loro bel giardino e la veranda, vicini di casa gentili ma un po’ algidi, tutti si fanno i fatti loro ma con buona educazione. Maja, di origine romena anzi rom, ha sposato un medico conosciuto in Grecia sul finire della guerra, e la sua vita va in pezzi quando sente un fischio arrivare dai dintorni. Lo riconoscerebbe tra mille rumori perché la tormentava in campo di concentramento. L’aitante vicino dice di essere di origine svizzera, ma lei non ci casca, lo sequestra e da qui comincia il film. La struttura claustrofobica e in parte drammaturgica è quella di La morte e la fanciulla di Roman Polanski, perché ovviamente il rapito, padre di famiglia pure lui, nega, e il marito di Maja ha i suoi dubbi. All’equazione però manca Polanski, nel senso che il regista israeliano Yuval Adler non trova una cifra personale e si limita a dominare con diligenza l’esistente, ovvero il racconto, senza creare momenti di vera e propria tensione e senza valorizzare le due figure più interessanti, quelle ignare di tutto, il marito di Maja (Chris Messina) e la giovane consorte del presunto nazista (Amy Seimetz), che forse, tra le mura domestiche, qualche dubbio l’ha avuto, ma chissà. Resta quindi la prova un po’ enfatica di Noomi Rapace, anche produttrice, e quella di Joel Kinnaman al quale sul set non sono stati risparmiati i disagi del sequestrato (tipo lasciarlo legato stretto anche durante le pause) per meglio adattarlo alla parte. The Secret - Le verità nascoste è il tipico film efficace per un dibattito post cineforum ma resta un’occasione solo in parte colta.

I 400 colpi

AA
5
MC
5
SE
5
IF
6
AF
5
FM
3
RMO
6
LP
4
GS
4
RS
6
media
4.9
The Secret - Le verità nascoste (2020)
Titolo originale: The Secrets We Keep
Regia: Yuval Adler
Genere: Drammatico - Produzione: Usa - Durata: 97'
Cast: Noomi Rapace, Joel Kinnaman, Chris Messina, Amy Seimetz, Jackson Dean Vincent, Miluette Nalin, Madison Paige Jones, Jeff Pope, David Maldonado, Ed Amatrudo
Sceneggiatura: Yuval Adler, Ryan Covington

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mauro Gervasini

Firma storica di Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, è consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e insegna Forme e linguaggi del cinema di genere all'Università degli studi dell'Insubria. Autore di Cuore e acciaio - Le arti marziali al cinema (2019) e della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003), ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy