Simple Women di Chiara Malta - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che Il Padrino è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Cinema Due alle ore 21:15.

Avventure da vedere e rivedere, capolavori dell’animazione e lezioni sul rapporto tra uomo e natura: sono i film dello Studio Ghibli, (quasi) tutti disponibili su Netflix.

È una questione di intesa. Lo sguardo di Jonah Hill su Stevie è simile a quello di Jodie Foster su Fred in Il mio piccolo genio . Entrambi con lo stesso provvisorio smarrimento, la stessa solitudine. Con una differenza: l’attrice, nel suo esordio nella regia, era anche protagonista. Jonah Hill no: si affida anima e corpo al bravissimo protagonista, Sunny Suljic, già sorprendente in Il sacrificio del cervo sacro . E poi ancora strani incroci: Scott Rudin, tra i produttori di Mid90s e anche di Il mio piccolo genio .

Il miglior film hollywoodiano dell’anno l’ha fatto la HBO, naturalmente è una miniserie e non un film, ma della Hollywood perduta (non necessariamente quella classica) riprende l’impostazione e la tradizione di trarre da un bestseller un’opera d’autore colta e insieme popolare, come un tempo erano film quali Ragtime , La scelta di Sophie o Il colore viola .

«Continuare a vivere significa continuare a fare film» dice Máximo Espejo, il regista di Légami! È paralizzato sulla sedia a rotelle, in preda a pulsioni fisiche voraci e inappagabili per la bella protagonista, ma non importa: importa il cinema, che si fa «con il cuore e con i coglioni», e quelli funzionano. Il cinema si deve , anche se non si vede : il cinema si fa anche da ciechi, ed è il caso di Mateo Blanco, che perde la vista e l’amore in un incidente ma torna alla celluloide per ricomporre Gli abbracci spezzati .

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

La citazione

«Lui adesso vive ad Atlantide / con un cappello pieno di ricordi / ha la faccia di uno che ha capito / e anche un principio di tristezza in fondo all'anima / nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata / e a volte ritiene di essere un eroe. (Francesco De Gregori - Atlantide)»

scelta da
Matteo Bailo

cinerama
9791
servizi
4468
cineteca
3478
opinionisti
2358
serialminds
1158
locandine
1129
scanners
528
Recensione pubblicata su FilmTv 13/2021

Simple Women


Regia di Chiara Malta

A Natale la piccola Federica viene incitata a guardare l’esecuzione di Ceausescu in tv, finendo vittima di crisi epilettiche. Per fortuna a salvarla ci pensa il cinema. Soprattutto Uomini semplici di Hal Hartley. Ora che è grande e fa la regista incontra casualmente la star Elina Löwensohn, sempre adorata in quel film, e le propone di lavorare insieme. Un’opera ombelicale come tanti esordi finzionali italiani, incapace di guardare oltre al proprio orizzonte, dove l’amore per il cinema si pensa sia sufficiente, sciupando così temi (malattia, idolatria) e situazioni dentro chiacchiere, presunzioni, facili simbolismi (lo specchio rotto, l’atrio chiuso della sala) e derive surreali, nelle quali anche Jasmine Trinca finisce col restare prigioniera di un ruolo esile. Un film pigro e autoreferenziale.

I 400 colpi

PA
7
PMB
5
SE
2
RM
5
EM
7
GAN
5
LP
5
media
5.0
Simple Women (2019)
Titolo originale: -
Regia: Chiara Malta
Genere: Drammatico - Produzione: Italia/Romania - Durata: 85'
Cast: Jasmine Trinca, Elina Löwensohn, Francesco Acquaroli, Marcello Malvica, Jay Natelle, Ozana Oancea, Cosmina Olariu
Sceneggiatura: Chiara Malta, Marco Pettenello, Sébastien Laudenbach

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Intervista a Chiara Malta» Interviste (n° 10/2021)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy