Fellinopolis di Silvia Giulietti - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante il week end! (Woody Allen)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
10226
servizi
4870
cineteca
3641
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 23/2021

Fellinopolis


Regia di Silvia Giulietti

La macchina cinema al lavoro. O meglio: la “macchina Fellini” al lavoro. Carismatico o piacione, sorridente o burbero, pugno di ferro in guanto di velluto, più che un direttore un compagno di giochi. «Ginnasiale» come disse lui, correggendo l’«infantile» della definizione dello scenografo Dante Spinotti. Ecco Fellini in Fellinopolis, il doc realizzato da Silvia Giulietti, che ha avuto a disposizione i making of di Ferruccio Castronuovo sui set di La città delle donne, E la nave va, Ginger e Fred. Un tassello umano nelle celebrazioni felliniane, nel quale risaltano, oltre ai preziosi materiali di set, le testimonianze di Spinotti e del musicista Nicola Piovani. Spesso abbarbicato alla macchina da presa, e ancora più spesso di corsa al suo fianco, pare davvero che Fellini si diverta molto.

Fellinopolis (2021)
Titolo originale: -
Regia: Silvia Giulietti
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 79'

Sceneggiatura: Silvia Giulietti
Musiche: Rocco De Rosa
Montaggio: Silvia Giullietti, Antonello Basso
Fotografia: Paolo Oreto, Jessica Giaconi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy