Pretty Guardian Sailor Moon Eternal: il film parti 1 e 2 di Chiaki Konsul - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«Solo chi lascia il labirinto può essere felice, ma solo chi è felice può uscirne (Michael Ende - Lo specchio nello specchio)»

cinerama
10246
servizi
4885
cineteca
3650
opinionisti
2449
serialminds
1251
locandine
1154
scanners
532
Recensione pubblicata su FilmTv 23/2021

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal: il film parti 1 e 2


Regia di Chiaki Konsul

Per celebrare il ventennale della paladina in missione per conto della Luna creata nel 1991 da Naoko Takeuchi, nel 2014 la Toei Animation lancia Pretty Guardian Sailor Moon Crystal, reboot del manga maho shojo (ovvero di genere fantastico e al femminile) originale. Pretty Guardian Sailor Moon Eternal: Il film prosegue gli eventi percorsi finora nelle tre stagioni del nuovo anime, funzionando come una quarta stagione accorpata in 160 minuti, suddivisi in due parti che si prestano agilmente al binge watching. Altra parola d’ordine, di conseguenza, è orizzontalità: troviamo la compagnia di guerriere capitanata da Usagi (Bunny nell’adattamento italiano degli anni 90) in febbricitante attesa di un’eclissi e focalizzata su dilemmi e riflessioni aperte in precedenza. Più lineare quando concentrato su Chibiusa, in preda a paturnie puberali - stanca di essere la mascotte del gruppo, sogna una favola e un ruolo tutti per sé -, il film di Chiaki Kon è più incartato (e rischia, perlomeno agli occhi di chi non è adeguatamente sul pezzo, d’ingarbugliarsi) quando si apre all’affollata coralità delle protagoniste. Qui, alle guerriere Sailor e alle Sailor Senshi si aggiungono le antagoniste dell’Amazoness Quartet e la villain storica Nehellenia. Il tourbillon narrativo (e visivo: il dinamismo spumeggiante delle sequenze di trasformazione) indirizza il prodotto a una schiera di fedelissimi, lasciando agli spettatori più casuali giusto qualche stimolo interessante qua e là (come la difficoltà per le Sailor “secondarie” di conciliare sogni e aspirazioni personali con le responsabilità dei propri poteri, senza piegarsi a rinunce).

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal: il film parti 1 e 2 (2021)
Titolo originale: Gekijoban Bishojo Senshi Sere Mun Etanaru
Regia: Chiaki Konsul
Genere: Animazione - Produzione: Giappone - Durata: 160'

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Fiaba Di Martino

Fiaba riceve in fasce un nome lezioso che le profetizza l'amore per le storie, nel cinema, sul cinema e del cinema: a dieci anni vota i film disegnando a matita i pollici di Film Tv accanto ai biglietti della multisala più bella di sempre, l'Arcadia; di lì a poco si innamora delle finestre di Hitchcock, degli occhi di Jean Gabin e dell'aplomb di Lauren Bacall, e lo urla al mondo prima dal giornalino scolastico del classico poi dai siti web (MyMovies, Players, PositifCinema, BestMovie.it), mentre frequenta corsi di scrittura alla Scuola Civica di Cinema milanese e scrive un libro su Xavier Dolan con la collega positivista Laura Delle Vedove. Lost in translation nello stereo totale, ritrova se stessa nella pioggia di Madison County, nelle lettere di Gramsci, nelle ferite di David Grossman, nelle urla liberatorie di Sion Sono, nelle risate di Shosanna Dreyfus, nei silenzi di Antonioni, nelle parole di Frances Ha («non sono ancora una vera persona») e nello spazio tra i titoli di testa e quelli di coda.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy