Disco Ruin - 40 anni di club culture italiana di Lisa Bosi, Francesca Zerbetto - la recensione di FilmTv

La citazione

«Un ingenuo e stupido film americano può insegnarci qualcosa “per mezzo” della sua scempiaggine. Ma non ho imparato mai niente da uno scaltrito film inglese. (Ludwig Wittgenstein)»

cinerama
10359
servizi
4994
cineteca
3687
opinionisti
2470
serialminds
1277
locandine
1160
scanners
535
Recensione pubblicata su FilmTv 27/2021

Disco Ruin - 40 anni di club culture italiana


Regia di Lisa Bosi, Francesca Zerbetto

Vi ricordate i titoli di testa di The Canyons? Sale cinematografiche abbandonate ritratte come relitti di un’apocalisse che non ha risparmiato nulla. Così appaiono oggi le grandi discoteche, le cattedrali del divertimento, i templi postmoderni che per 40 anni hanno rappresentato i centri propulsori di un’unica sconfinata città della notte, abitata da un’umanità altra, bisognosa di desiderio e di sogni al di là del quotidiano. Adesso che è stato spazzato via tutto, lasciando solo il riflesso del nulla che quei posti celavano dentro di sé, Bosi e Zerbetto ne ricompongono la storia. Le registe accumulano tracce, ricordi, sguardi, prospettive, con ambizione enciclopedica; a mancare però è un montaggio che faccia da spina dorsale a tutto questo materiale che alla fine frana un poco su se stesso.

Disco Ruin - 40 anni di club culture italiana (2020)
Titolo originale: -
Regia: Lisa Bosi, Francesca Zerbetto
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 107'

Sceneggiatura: Lisa Bosi, Francesca Zerbetto
Montaggio: Stefania Alberti, Lisa Bosi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy