I Croods 2 - Una nuova era di Joel Crawford - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Roberto Silvestri dice che La nera di..., è il film da salvare oggi in TV.
Su Rai3 alle ore 01:15.

Avventure da vedere e rivedere, capolavori dell’animazione e lezioni sul rapporto tra uomo e natura: sono i film dello Studio Ghibli, (quasi) tutti disponibili su Netflix.

È una questione di intesa. Lo sguardo di Jonah Hill su Stevie è simile a quello di Jodie Foster su Fred in Il mio piccolo genio . Entrambi con lo stesso provvisorio smarrimento, la stessa solitudine. Con una differenza: l’attrice, nel suo esordio nella regia, era anche protagonista. Jonah Hill no: si affida anima e corpo al bravissimo protagonista, Sunny Suljic, già sorprendente in Il sacrificio del cervo sacro . E poi ancora strani incroci: Scott Rudin, tra i produttori di Mid90s e anche di Il mio piccolo genio .

Il miglior film hollywoodiano dell’anno l’ha fatto la HBO, naturalmente è una miniserie e non un film, ma della Hollywood perduta (non necessariamente quella classica) riprende l’impostazione e la tradizione di trarre da un bestseller un’opera d’autore colta e insieme popolare, come un tempo erano film quali Ragtime , La scelta di Sophie o Il colore viola .

«Continuare a vivere significa continuare a fare film» dice Máximo Espejo, il regista di Légami! È paralizzato sulla sedia a rotelle, in preda a pulsioni fisiche voraci e inappagabili per la bella protagonista, ma non importa: importa il cinema, che si fa «con il cuore e con i coglioni», e quelli funzionano. Il cinema si deve , anche se non si vede : il cinema si fa anche da ciechi, ed è il caso di Mateo Blanco, che perde la vista e l’amore in un incidente ma torna alla celluloide per ricomporre Gli abbracci spezzati .

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

La citazione

«Il motivo per cui Dio ci ha dato due orecchie e una bocca è per permetterci di ascoltare il doppio di quanto parliamo (Quincy Jones)»

scelta da
Emanuele Sacchi

cinerama
10144
servizi
4799
cineteca
3615
opinionisti
2432
serialminds
1232
locandine
1149
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 28/2021

I Croods 2 - Una nuova era


Regia di Joel Crawford

Sono passati sette anni da quando i preistorici Croods sono usciti per la prima volta dalla caverna, sopravvivendo agli innumerevoli pericoli dell’Età della pietra, forti dell’uso del cervello più che dei muscoli, come insegnava il film del 2013. Così, alla fine del primo capitolo, i primitivi protagonisti hanno guadagnato lo status di homo sapiens e ora la famiglia si è allargata: oltre a papà Grug, mamma Ugga, nonna Gran e i figli Thunk e Eep ci sono anche Guy, il suo amico bradipo e un’enorme variopinta tigre dai denti a sciabola come micio da compagnia. Mentre i più giovani del “branco” sognano una fuga romantica insieme, il padre, sempre il più restio ad accettare i cambiamenti, spinge per conservare l’equilibrio. Ma una nuova era si spalanca di fronte ai nostri, obbligati a confrontarsi con i Betterman (marito, moglie e figlia adolescente), che, dall’alto delle loro invenzioni all’avanguardia, guardano i Croods come barbari. Il regista Joel Crawford, che subentra al posto di Kirk De Micco e Chris Sanders, gioca ancora con lo scontro tra la staticità di chi non osa mai e il dinamismo di chi si proietta verso il domani (e alla fine “uniti si vince”), ma aggiusta e aggiorna qua e là: se già Eep era la protagonista (eroina emancipata come le disneyane Merida, Vaiana o la recente Raya), qui sono le donne a tirare fuori dai guai gli uomini, mentre il coloratissimo design (dalle creature agli ambienti) è un piacere per gli occhi. Certo, la storia ruzzola veloce verso un finale ipercinetico e chiassoso, ma la DreamWorks si dimostra capace di divertire e di far guardare con meraviglia alle immagini animate.

I Croods 2 - Una nuova era (2021)
Titolo originale: The Croods: A New Age
Regia: Joel Crawford
Genere: Animazione - Produzione: Usa - Durata: 95'

Sceneggiatura: . Kevin Hageman, Dan Hageman, Paul Fisher
Musiche: Mark Mothersbaugh

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy