Ritorno al crimine di Massimiliano Bruno - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«La televisione è meglio del cinema. Sai sempre dov'è la toilette. (Dino Risi)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
10226
servizi
4869
cineteca
3643
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 28/2021

Ritorno al crimine


Regia di Massimiliano Bruno

Tallonati da Renatino, Moreno, Sebastiano, Giuseppe e Gianfranco inseguono nel presente la ragazza che nel passato li ha derubati del loro tesoro: Sabrina, che nel 1982 era Ilenia Pastorelli e oggi è Loretta Goggi, sposata con un mercante d’arte napoletano alquanto disinvolto e truffaldino interpretato da Carlo Buccirosso. Inevitabile che si ritrovino ad andare indietro nel tempo, non solo per recuperare i lingotti, ma soprattutto per creare un paradosso temporale che cancelli un incidente mortale del presente. Torna al crimine l’improbabile banda composta da Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Gianmarco Tognazzi e Massimiliano Bruno (anche alla regia e alla sceneggiatura), di volta in volta romantici, tonti, maldestri, nevrotici, bravi come sempre. Il film ha il passo meno brillante del primo (Non ci resta che il crimine), parte un po’ in stanchezza, gioca sulle stesse idee, ma si risolleva quando, partiti gli altri per il 1982, Renatino resta a Napoli, con l’incarico di rubare un autoritratto di Van Gogh insieme al mercante d’arte. Spalleggiato da Buccirosso, Edoardo Leo ruba la scena a tutti, quando in bermuda e camicia a fiori impersona un coattissimo pittore astrattista della scuola romana, sbuccia il sushi, sputa lo spritz e spara alla parete sulla quale ha dovuto improvvisare una performance a base di vernici colorate. E, in montaggio alternato, si rianimano anche gli altri, alle prese con la banda di ’o Rattuso, con ’a Rattusona e con Pablo Escobar. Insomma, Ritorno al crimine non è divertente come il primo, non scorre così liscio, ma lavora bene sulla commistione di generi e vale la pena di continuare a dargli credito per il prossimo episodio.

Ritorno al crimine (2020)
Titolo originale: -
Regia: Massimiliano Bruno
Genere: Commedia/Fantasy - Produzione: Italia - Durata: 105'
Cast: Alessandro Gassmann, Edoardo Leo, Marco Giallini, Gian Marco Tognazzi, Carlo Buccirosso
Sceneggiatura: M. Bruno, A. Bassi, A. Aronadio, R. Sannio

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy