Fast & Furious 9 - The Fast Saga di Justin Lin - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«We want our film to be beautiful, not realistic.»

cinerama
10226
servizi
4870
cineteca
3643
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 33/2021

Fast & Furious 9 - The Fast Saga


Regia di Justin Lin

(Attenzione: spoiler). E siamo a 9. Proviamo una sintesi, veloce e per sommi capi. Impegnati nello spinoff, Hobbs e Shaw sono fuori gioco (ma attenzione ai titoli di coda: primo spoiler). Dominic Toretto e Letty, con figlioletto, si dedicano alla vita agreste, ma i compagni di sempre Roman e Tej e l’hacker Ramsey li riallettano con una sfida chiaramente irresistibile: per un attacco terroristico l’aereo di Mr. Nobody è precipitato a Montecinto nell’America Centrale, occorrono sopralluoghi. Da lì, è un grand tour internazionale, Londra Tokyo Edimburgo Tbilisi e perfino lo spazio profondo: tutto è stato orchestrato - secondo spoiler - dal fratello minore di Dominic, Jakob, che ha un conto in sospeso con il più celebre dei Toretto, ha rapito la villain Cipher con l’aiuto e il denaro del miliardario damerino in mocassini senza calze Otto e non ha certo - terzo spoiler, inutile - intenzioni umanitarie. Ormai è tutto un crocefisso e una famiglia - benché sempre più allargata - e massime sugli affetti in odore pungente di neocon e teocòn e teodèm, tutto mischiato, tutto alla rinfusa. Va bene così, la saga è diventata nel tempo un fondamentale testo hollywoodiano per dare un volto - rozzo e tamarro fin che si vuole - alla nuova società, non soltanto statunitense. Tuttavia i capitoli numero 7 e 8 - a oggi i migliori - mi avevano illuso che il progetto Fast & Furious potesse anche rappresentare in modo straordinariamente contemporaneo un punto di coincidenza tra industria e “videoarte”, un tentativo del prodotto di massa di confinare con la ricerca delle immagini. È ciò che i fan di Michael Bay rivendicano da un po’, ed è a mio parere l’esito - ottusamente sottovalutato dai più - conquistato da Godzilla vs. Kong. Per capirci: la moltiplicazione e la pioggia di auto a New York in Fast & Furious 8 erano a questo proposito significative. Purtroppo qui si fanno tre passi indietro, e ogni cosa rincasa su piani retrivi. La colpa, ammesso e non concesso che si possa tirare ancora la corda, è probabilmente da dividere tra regista e assenza di Chris Morgan, lo sceneggiatore abituale. Non si lavora più né con le dimensioni né con le proporzioni (ah, che ricordi i combattimenti da kaiju eiga di Fast & Furious 7), non vengono più riscritte le geometrie visive di niente, non si spingono i bordi: peccato, l’azione torna un semplice cliché da eseguire con più (l’inseguimento conclusivo) o meno (il primo inseguimento nella giungla) professionalità algoritmica. E anche l’elegia privata di fondo, con i flashback da Gioventù bruciata sui Toretto e relativi segreti di famiglia, colpe, scomuniche, tormenti e luci morbide (filmati con inutile vezzo autoriale in Super 35 mm, diversamente dal resto in HD), è raccogliticcia e incoerente, tanto che manco Tony Scott oggi oserebbe. Insomma, non bastano le riflessioni (ehm) di Roman - più molesto del solito - sull’immortalità del gruppo a dare sostanza, e tanto meno la “visita” spaziale in stile Franco e Ciccio (era più pertinente Moonraker - Operazione spazio, ed è tutto dire): questa serie è sull’immagine e sulle sue virtualità che deve scommettere, non potrebbe fare altrimenti, se non vuole collassare sotto la sua gratuità. 

I 400 colpi

PMB
5
AC
7
SE
8
FM
3
RMO
7
GAN
7
FT
3
media
5.7
Fast & Furious 9 - The Fast Saga (2021)
Titolo originale: Fast & Furious 9 - The Fast Saga
Regia: Justin Lin
Genere: Azione - Produzione: Usa/Thailandia/Canada - Durata: 143'
Cast: Vin Diesel, Michelle Rodriguez, Jordana Brewster, Tyrese Gibson, Charlize Theron, John Cena, Helen Mirren, Ludacris, Nathalie Emmanuel, Finn Cole, Sung Kang, Anna Sawai
Sceneggiatura: Daniel Casey, Justin Lin

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy