La ragazza di Stillwater di Tom McCarthy - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«Povero pensiero... finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti. (Lev Troskij)»

scelta da
Adriano Aiello

cinerama
10226
servizi
4870
cineteca
3643
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 36/2021

La ragazza di Stillwater


Regia di Tom McCarthy

Nella parte finale di La ragazza di Stillwater Bill collega il suo smartphone alle casse e ascolta Help Me Make It Through the Night, nella versione cantata da Sammi Smith. Il volto di Matt Damon porta i segni dei cazzotti di una vita, proprio come Stacy Keach nello straordinario Fat City, uno dei John Huston più grandi di sempre. La sua città amara è tra Stillwater, in Oklahoma, e Marsiglia, luogo che presenta tutte le tracce di un affascinante polar (non per nulla alla sceneggiatura c’è anche Thomas Bidegain, tra i collaboratori abituali di Jacques Audiard). È qui, nella città francese, che Bill Baker, un trivellatore di petrolio ora disoccupato, raggiunge la figlia Allison, in prigione perché accusata di un omicidio che non ha commesso. Il caso di Amanda Knox - la ragazza statunitense assolta dall’accusa d’omicidio per la morte della coinquilina Meredith Kercher a Perugia nel 2007 - è solo sullo sfondo, come fosse di un vecchio script poi aggiornato. McCarthy unisce l’impeto politico di Il caso Spotlight con la dimensione intima di L’ospite inatteso, evidente soprattutto nel rapporto del protagonista con l’attrice di teatro Virginie e sua figlia. E, nonostante qualche forzatura (il sequestro in cantina), firma un film solido, carico di autentica disperazione, interessato alle risposte emotive prima che ai fatti. Un mix affascinante tra Wise e Schrader, con momenti di notevole impatto come l’uscita dallo stadio Vélodrome dopo la partita di calcio e un grande Damon, animale ferito figlio del Sylvester Stallone di CopLand e del suo rabbioso silenzio.

I 400 colpi

PMB
5
SE
8
RM
7
FM
5
RMO
6
media
6.3
La ragazza di Stillwater (2021)
Titolo originale: Stillwater
Regia: Tom McCarthy
Genere: Drammatico - Produzione: Usa - Durata: 140'
Cast: Matt Damon, Abigail Breslin, Camille Cottin, Deanna Dunagan, Ginifer Ree, Robert Peters, Anne Le Ny, Kyle Jacob Henry, Ryan Music, Gary Sievers, Lena Harmon, Dustin Wilson
Sceneggiatura: Tom McCarthy, Thomas Bidegain, Marcus Hinchey, Noé Debré

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Simone Emiliani

Direttore artistico di Valdarno Cinema Fedic, collabora con Sentieri Selvaggi, Film Tv, Cineforum e Filmcritica. Tra le varie pubblicazioni, i volumi Walter Hill (scritto con Mauro Gervasini, ed. Falsopiano), Dustin Hoffman (ed. Gremese) e Fughe da Hollywood, scritto con Carlo Altinier (ed. Le Mani).

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy